La guerra in Ucraina

Cosa sta succedendo in Ucraina, l’avanzata della Russia e la nuova mappa della guerra

Esteri - di Redazione Web - 20 Febbraio 2024

CONDIVIDI

Guerra in Ucraina, bombardamenti a Kiev (foto di repertorio)
Guerra in Ucraina, bombardamenti a Kiev (foto di repertorio)

Dopo la morte di Alexei Navalny l’attenzione è tornata sulla Russia e sulle mosse di Putin. Intanto cosa sta succedendo sul fronte della guerra in Ucraina? Dopo anni di combattimenti gli ucraini sembrano a corto di munizioni e sulla difensiva, impegnati a respingere le armate russe che sembrerebbero aver ripreso l’avanzata. Intanto gli ucraini cercano di respingere l’offensiva dei nemici nel Sud est. Ma quanto i russi sono davvero in grado di lanciare offensive a lungo raggio? La caduta di Avdiivka in mano ai russi sembra aver riattivato la guerra che era in stallo da qualche mese. Cosa sta succedendo in Ucraina?

La caduta di Avdiivka

Avdiivka è caduta quattro giorni fa: la città che nelle ultime settimane era diventata uno dei luoghi centrali della guerra tra Russia e Ucraina è stata conquistata dall’esercito russo. Lo hanno fatto sapere proprio le forze di Mosca, a due giorni dalla ritirata delle forze armate ucraine. Il ritiro, la caduta, la conquista di Avdiivka rappresentano il cambiamento più sostanziale sul fronte orientale del conflitto dalla caduta di Bakhmut nel maggio del 2023. Il Presidente Vladimir Putin si è congratulato con le sue forze per “l’importante vittoria”.

Avdiivka è una cittadina industriale al centro del Donbass, poco lontana dalla periferia di Donetsk. Prima della guerra ospitava circa 34mila abitanti e il più grande impianto ucraino per la produzione di coke, un combustibile derivato dal carbone. Era già stata occupata dai separatisti filorussi nel 2014, l’anno delle rivolte di Euromaidan e delle occupazioni di Crimea e di parte del Donbass. Era stata quindi liberata dalle forze di Kiev e di nuovo al centro di un duro scontro tra filorussi e ucraini nel 2017.

L’esercito russo riprende vigore

Secondo quanto riportato dall’analisi fatta dal Corriere della Sera, le truppe di Putin sembrano aver ripreso vigore nel prendere iniziativa in territorio ucraino. Non è ancora chiaro se si tratti di piccole operazioni offensive per logorare col tempo gli ucraini o abbiano le forze per procedere a una offensiva a lungo raggio. Secondo lo Institute for the Study of War di Washington l’esercito russo non sarebbe pronto a sferrare fendenti letali.

Le truppe di Putin verso Zaporizhzhia

La zona che si starebbe riscaldando è quella centro-meridionale di Zaporizhzhia. I soldati russi sono riusiti ad avanzare verso il villaggio di Robotyne, una zona che l’estate scorsa gli ucraini avevano liberato. E questo potrebbe significare l’inizio di un nuovo impegno russo verso la stessa città di Zaporizhzhia, che era stata presa di mira nelle prime settimane della guerra due anni fa. In ogni caso secondo fonti militari ucraine, le operazioni dei russi starebbero procedendo con successi molto limitati. “Li abbiamo fermati alla periferia di Robotyne”, avrebbe detto Oleksandr Tarnavsky, comandante ucraino della zona. Le riprese dai droni mostrano la campagna piatta puntellata dai crateri delle bombe e i caseggiati ridotti in macerie.

Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera a Mirnograd nel Donbass, racconta di udire i combattimenti poco lontani e di aver visto molti civili fuggire. E ci sarebbero problemi anche a Chasiv Yar, il villaggio della nuova prima linea allestita dopo la ritirata da Bakhmut nel maggio 2023.Cita Yuri Butusef, noto giornalista e blogger ucraino, esperto di guerra, secondo il quale il sistema di fortificazioni ucraino sarebbe meno saldo di quanto Zelensky abbia fatto credere. La guerra procede e bisognerà aspettare le prossime mosse per capire in che direzione.

In un video soldati ucraini prigionieri uccisi da russi

Il progetto indipendente DeepState ha pubblicato un video che mostra soldati ucraini presi prigionieri che vengono uccisi da militari russi vicino Robotyny, nella regione di Zaporizhzhia. «Gli occupanti hanno sparato ai soldati ucraini vicino Robotyny. Secondo le unità vicine, il 18 febbraio i russi hanno catturato parte di una postazione ucraina, dove si trovavano tre soldati della terza brigata Spartan. Il nemico ha catturato e fucilato i nostri soldati», si legge nel commento al video. Nei giorni scorsi Kiev aveva denunciato esecuzioni di prigionieri di guerra ucraini disarmati ad Avdiivka e Vesele da parte dei russi.

20 Febbraio 2024

Condividi l'articolo