La guerra in Europa

L’esercito ucraino si ritira da Avdiivka

Le parole del Presidente Zelenski: "Lo abbiamo fatto per salvare la vita dei soldati"

Esteri - di Redazione Web - 17 Febbraio 2024

CONDIVIDI

L’esercito ucraino si ritira da Avdiivka

Le forze armate ucraine si ritirano da Avdiivka“. Lo ha dichiarato – secondo quanto riportato dalla TassOleksandr Syrskyy, comandante delle forze armate di Kiev. “Sulla base della situazione operativa che si è sviluppata attorno ad Avdiivka, al fine di evitare l’accerchiamento e per preservare la vita e la salute del personale militare, ho deciso di ritirare le nostre unità dalla città e passare alla difesa su linee più vantaggiose “, ha scritto Syrsky sulla sua pagina Facebook. La cittadina di Avdiivka si trova nell’est dell’Ucraina, a poca distanza da Donetsk. Ormai da parecchie settimane la situazione nella zona era notevolmente peggiorata per l’esercito ucraino, chiuso in una morsa dai russi. Ad annunciare il ritiro delle truppe ucraine è stato – su Telegram – il generale Oleksandr Tarnavsky, che comanda le forze armate di Kiev nella zona del Donbass, a pochi chilometri da Donetsk:

Guerra in Ucraina: le ultime notizie

Ha spiegato Syrskyy: “Nella situazione in cui il nemico avanza camminando sui cadaveri dei suoi stessi soldati e dispone di dieci volte più proiettili questa è l’unica decisione giusta“. Per Mosca si tratta di un’importante vittoria militare, soprattutto dal punto di vista simbolico, dopo le difficoltà incontrate negli ultimi mesi a scardinare le difese ucraine. La città di Avdiïvka, che prima dell’invasione russa aveva circa 34.000 abitanti (ora ne sono rimasti meno di mille, soprattutto anziani), è un cumulo di macerie dopo settimane di pesanti scambi di artiglieria.

Guerra in Ucraina: l’esercito di Kiev si ritira da Avdiivka

L’offensiva si è intensificata nell’ottobre scorso quando l’esercito russo ha moltiplicato le ondate d’assalto per conquistare l’obiettivo. Un attacco che è costato la vita a centinaia di soldati, un assedio che ricorda quello di Bakhmout, conquistata dopo 10 mesi di feroci combattimenti. Il ritiro dell’esercito ucraino dalla città di Avdiivka è stata una “decisione giusta” per “salvare quante più vite possibili“, mentre i soldati ucraini lottavano per resistere all’assalto delle truppe russe. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco.È stata una decisione logica giusta e professionale quella di salvare quante più vite possibile“, ha affermato.

17 Febbraio 2024

Condividi l'articolo