A Rosarno

Incidente dopo il compleanno, morti a 23 anni Gessica Muià e Francesco Giovinazzo: “Le aveva chiesto di sposarlo”

La proposta di matrimonio al compleanno della ragazza. Lo schianto non ha lasciato scampo alla giovane coppia. Una terza persona, il cugino del 23enne, ricoverato in ospedale in codice rosso a causa delle gravi ferite riportate

Cronaca - di Redazione Web - 31 Gennaio 2024

CONDIVIDI

FOTO DA FACEBOOK
FOTO DA FACEBOOK

Di due morti e un ferito il bilancio dell’incidente stradale che si è verificato la notte scorsa a Rosarno. A bordo di una Fiat 500 tre ragazzi, l’automobile è finita violentemente contro un pilastro in cemento. Sono morti il conducente e la passeggera accanto: fidanzati, avrebbero voluto sposarsi. Si chiamavano Gessica Muià e Francesco Giovinazzo. Un’altra persona è stata trasportata in codice rosso in ospedale a causa delle gravi feriti riportate. Sul posto sono intervenuti una squadra dei Vigili del Fuoco di Palmi per estrarre dalle lamiere contorte dallo schianto i tre occupanti.

Gessica Muià compiva 23 anni, era residente nel piccolo comune di San Ferdinando. È morta il giorno del suo compleanno. Con lei è morto anche il suo fidanzato, Francesco Giovinazzo, anche lui 23 anni, operaio edile. Secondo quanto riporta l’ANSA il conducente della vettura non avrebbe mai conseguito la patente di guida mentre l’auto, secondo gli accertamenti svolti dai carabinieri era priva di assicurazione. Particolari comunque da chiarire.

Chi erano le vittime dell’incidente a Rosarno

Giovinazzo, stando a quanto riportato ancora dall’agenzia, avrebbe chiesto proprio ieri alla fidanzata di sposarlo. “Non solo è il tuo compleanno. Io ti amo più della mia stessa vita. Ce lo siamo promessi fino alla morte”. La ragazza aveva risposto “sì” con entusiasmo. La loro relazione era raccontata da loro stessi con grande entusiasmo e trasporto sui social. La coppia tornava dalla festa cui Muià aveva invitato gli amici a festeggiare il suo compleanno in un ristorante. Stavano tornando a casa, erano le 3:00 del mattino circa.

Sul sedile posteriore, un altro 23enne, cugino di Giovinazzo, ricoverato in gravi condizioni in codice rosso agli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria. A nulla sono serviti i soccorsi intervenuti sul posto per la coppia coinvolta nello schianto. La Procura di Palmi ha disposto gli esami tossicologici sui corpi delle vittime. Sul ferito è stato effettuato il test dell’alcol. Sul posto in corso i rilievi, disposti dalla Procura di Palmi, da parte dei Carabinieri per ricostruire la dinamica del sinistro fatale.

31 Gennaio 2024

Condividi l'articolo