In Abruzzo

Investito e ucciso da un tubo metallico, operaio 46enne perde la vita

Si tratta dell'ennesimo decesso avvenuto sul lavoro

Cronaca - di Redazione Web - 15 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Investito e ucciso da un tubo metallico, operaio 46enne perde la vita

Un operaio di 46 anni di Lanciano (località in provincia di Chieti) è morto dopo essere stato investito da un tubo metallico, mentre stava lavorando con una pressa in una fabbrica dell’indotto automotive della Val di Sangro. A riferirlo è il sito ilCentro.it. L’incidente è avvenuto in mattinata. Secondo una prima ricostruzione l’operaio stava operando con una pressa quando è stato colpito all’altezza dell’addome da un tubo metallico espulso dalla macchina. Apparso da subito in gravissime condizioni l’uomo è morto poco dopo, nonostante l’intervento del 118 e dell’elisoccorso da Pescara. Il macchinario è stato posto sotto sequestro dalla magistratura.

Morti sul lavoro: i numeri di una tragedia

Nell’anno 2022 hanno perso la vita sul lavoro circa 1.100 persone, una vera e propria mattanza di Stato contro la quale non si può restare inermi. Nei primi quattro mesi del 2023 le persone decedute sul lavoro sono state 264, tre in più rispetto all’anno precedente. E alla conta mancano i mesi di maggio e giugno. In merito l’Unione sindacale di base (Usb) ha pubblicato un suo report affermando che i morti sul lavoro fino al 15 giugno scorso sono state 503. È evidente che la sicurezza sul lavoro non è una priorità per lo Stato italiano.

La piaga del lavoro minorile

Un’altra piaga è quella relativa al lavoro minorile. Secondo il rapporto, “Lavoro minorile in Italia: rischi, infortuni e sicurezza sui luoghi di lavoro” di Unicef Italia, nel 2022 ci sono stati +20mila lavoratori minorenni. Nel report è stato scritto che in cinque anni – dal 2017 al 2021 – sono stati ben 74 i ragazzi che hanno perso la vita sul lavoro. La maggior parte di loro, 67, aveva un età compresa dai 15 ai 19 anni. Gli altri 7 meno di 14. Sogni di giovani vite spezzate, vite con speranze e ambizioni che non potranno essere mai realizzate.

15 Gennaio 2024

Condividi l'articolo