Il lutto di capodanno

Concetta Russo morta ad Afragola: chi è Gaetano Santaniello il nipote che ha sparato

L'uomo ha confessato: dalla sua pistola, detenuta illegalmente e risultata rubata (lui ha detto di averla acquistata per i festeggiamenti) è partito accidentalmente il colpo che ha ucciso la donna. I fatti in provincia di Napoli

Cronaca - di Andrea Aversa - 3 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Concetta Russo morta ad Afragola: chi è Gaetano Santaniello il nipote che ha sparato

Ha confessato, Gaetano Santaniello ha detto di aver sparato per sbaglio. Il colpo partito accidentalmente dalla sua pistola, detenuta illegalmente, ha ucciso la zia Concetta Russo. La donna, 55 anni, ha perso la vita in casa di alcuni suoi parenti ad Afragola, località dell’area Nord in provincia di Napoli. I fatti sono accaduti la notte di Capodanno. Il nipote della vittima, 46 anni, è stato arrestato con l’accusa di omicidio colposo, porto abusivo di arma in luogo pubblico e ricettazione. Infatti, l’arma del delitto è stata acquistata al mercato nero ed è risultata rubata in un appartamento di Varese.

Concetta Russo: chi è la donna morta ad Afragola a Capodanno

Ho comprato la pistola per sparare l’ultimo dell’anno. Non l’avrei utilizzata e l’ho messo nel mobile. Alcuni hanno insistito, mio cugino (il figlio della Russo, ndr) voleva sparare un colpo Sono stato io, ma è stato un incidente. Non sapevo che l’arma fosse carica“, queste le parole di Santaniello rese agli inquirenti e riportate da Il Corriere del Mezzogiorno. Secondo la ricostruzione degli eventi, fatta dai carabinieri, il 46enne avrebbe scaricato la pistola non accorgendosi che al suo interno fosse rimasto un unico proiettile. Proprio quello che per caso ha colpito a morte Concetta Russo.

Capodanno ad Afragola: come è morta Concetta Russo

Nel momento in cui la donna si è accasciata al suolo, i familiari l’hanno soccorsa, hanno chiamato il 118 e poi sono andati via di casa. Nel frattempo Santaniello si è recato presso il cimitero di Afragola dove ha nascosto la pistola. La Russo, residente a Milano, era tornata dai suoi parenti in Campania per trascorrere qualche giorno di vacanza in occasione delle festività. Anche il nipote è residente nel Milanese a Pantigliate. Marito e padre, il 46enne gestisce un salone da barbiere e una piccola impresa edile. Quando i carabinieri hanno perlustrato l’appartamento dove si è verificata la tragedia, hanno trovato e sequestrato un ingente quantitativo di botti illegali.

Gaetano Santaniello: chi è il nipote di Concetta Russo

Invece, quando sono stati condotti da Santaniello sul luogo dove era stata nascosta l’arma del delitto, i militari – secondo quanto riportato da La Repubblica – hanno trovato degli involucri di plastica che contenevano cocaina. Al momento il nipote della Russo è in carcere in attesa che il giudice confermi il suo stato di fermo e di detenzione. Il 46enne è parso sconvolto, distrutto per il decesso della zia e in pensiero per i propri figli. Da alcune testimonianze rese agli investigatori dalle persone presenti, sembrerebbe che la vittima prima di morire abbia detto – rivolgendosi al ‘pistolero per caso’ – “Gaetano, ma cosa stai facendo?“. Poi è partito il proiettile mortale che l’ha colpita alla testa.

3 Gennaio 2024

Condividi l'articolo