I rumours

Chi è Fabio Maria Damato, il manager di Chiara Ferragni e l’ipotesi “capro espiatorio” per i danni di immagine dell’influencer

News - di Redazione - 24 Dicembre 2023

CONDIVIDI

Chi è Fabio Maria Damato, il manager di Chiara Ferragni e l’ipotesi “capro espiatorio” per i danni di immagine dell’influencer

A pagare per tutti potrebbe essere il fidato manager, l’uomo-ombra che si cela dietro il successo dei recenti anni di Chiara Ferragni. Fabio Maria Damato potrebbe essere il “perfetto capro espiatorio” da sacrificare sull’altare del disastro comunicativo (e non solo) in cui è incappata la più nota delle influencer italiane.

Chi è Fabio Maria Damato

“Braccio destro e sinistro” della Ferragni, come lei stessa lo ha definito, Damato è dal 2017 potentissimo manager di The Blonde Salad, la società nata dall’omonimo blog che ha portato al successo l’influencer cremonese.

Originario di Barletta, già fashion editor per Class Editor e per il Corriere della Sera, autore di testi di moda per Amica, Damato da maggio 2017 lavora con Chiara: tra i produttori del documentario agiografico, è apparso nella serie tv sui Ferragnez disponibile su Amazon Prime, ma è soprattutto il responsabile delle creazioni che la Ferragni indossa in pubblico, anche quelle al Festiva di Sanremo, compreso il “Pensati libera” che tanto fece discutere.

Il perfetto capro espiatorio

Di fronte alla figuraccia del pandoro Balocco con la sua falsa beneficenza, con annessa inchiesta della Procura di Milano (per ora senza indagati o ipotesi di reato) ma che è già costata all’influencer una multa da un milione di euro dall’Antitrust, e con all’orizzonte altri possibili guai per le uova di Pasqua sempre a “firma Ferragni”, è chiaro che nel mondo dorato dell’influencer serve un cambio di passo.

Cambio di passo e soprattutto una soluzione facile e rapida per rispondere ad un danno di immagine che rischia di compromettere lo stesso business dell’imprenditrice digitale, che si poggia in gran parte sui lauti contratti di sponsorizzazione delle grandi aziende. Alcune, come Safilo, hanno già “mollato gli ormeggi”.

Per questo, è l’indiscrezione rilanciata da più quotidiani, ci potrebbe essere un “sacrificio” ai piani alti dell’impero Ferragni: il nome più indicato è proprio quello di Damato.

Il manager tra l’altro pagherebbe anche un rapporto mai decollato, per usare un eufemismo, con Federico Lucia, in arte Fedez, marito e primo difensore social della Ferragni.

di: Redazione - 24 Dicembre 2023

Condividi l'articolo