Femminicidio

Parma, uccide la moglie a fucilate e chiama i carabinieri. Lei aveva problemi di salute, lui era esaurito: arrestato

La vittima, 76 anni, si chiamava Silvana Bigatti. Il marito, suo coetaneo, si chiama Giorgio Miodini

Cronaca - di Redazione Web - 15 Maggio 2024

CONDIVIDI

Parma uccide la moglie a fucilate e chiama i carabinieri. Lei aveva problemi di salute lui era esaurito: arrestato

Venite ho ammazzato mia moglie”. Sono le 8.30 quando un 76enne italiano ha chiamato il 112 per autodenunciarsi. Con un fucile da caccia ha sparato alla moglie, sua coetanea, colpendola al volto e uccidendola sul colpo in casa loro, in via Marx, a Parma. Sul posto le volanti della Polizia che hanno trovato il corpo della vittima e il marito ancora nell’abitazione. L’uomo è stato arrestato.

Femminicidio a Parma: uccide la moglie a fucilate e chiama i carabinieri

Si chiamava Silvana Bagatti e aveva 76 anni la donna uccisa dal marito questa mattina alla prima periferia di Parma. Sposata da 45 anni con Giorgio Miodini, anche lui 76enne, sarebbe stata colpita al volto da un colpo di fucile sparato dal marito. Miodini avrebbe poi chiamato le forze dell’ordine che, una volta nell’abitazione dei due coniugi, lo hanno arrestato. La donna avrebbe avuto da tempo problemi di salute e il marito aveva confidato ad alcuni vicini di soffrire sempre di più la situazione.

La vittima: Silvana Bagatti

I due non avevano figli. Sul luogo del delitto è ancora in corso il sopralluogo del medico legale e del magistrato di turno.

15 Maggio 2024

Condividi l'articolo