Il meteo instabile

Quando arriva l’estate? Il meteo dei prossimi giorni: bolla di caldo poi torna la grandine

Meteo - di Redazione Web - 6 Aprile 2024

CONDIVIDI

Mai così caldo a gennaio, superato pure il record del 2020
Mai così caldo a gennaio, superato pure il record del 2020

Dopo l’inverno tra i più caldi di sempre, con temperature sempre al di sopra della media e fenomeni come il cielo giallo e la sabbia del Sahara che ha colorato anche la neve sulle alpi, in tanti si chiedono: quando arriva l’estate? O meglio, è già arrivata? Il primo weekend di aprile ne dà un assaggio ma poi per qualche giorno dovrebbe tornare le piogge e anche la grandine. Un meteo ballerino e strano come succede ormai ai tempi dei cambiamenti climatici.

Le previsioni meteo: il caldo in anticipo e il ribaltone

Il primo fine settimana di aprile sarà all’insegna del caldo: secondo IlMeteo.it il caldo estivo è arrivato in grande anticipo grazie all’anticiclone subtropicale che arriva dal Sahara e porta una bolla di caldo su tutta l’Italia, dirigendosi a Nord portando temperature eccezionalmente alte anche al centro dell’Europa. Nel primo fine settimana di Aprile è già arrivata l’estate con temperature tra i 24 e i 25 gradi con punte di 30 gradi specie nei fondovalle alpini e nelle zone interne delle Isole Maggiori.

Lo “zero termico”

Le temperature anomale balzano agli occhi soprattutto in montagna: lo “zero termico” sarà raggiunto a 4.200 metri, valore che solitamente si raggiunge a luglio. A duemila metri, invece, si sfioreranno i 20 gradi sulle cime dove a Pasqua si registravano abbondanti nevicate su tutta la catena alpina. Un clima ‘strano’ che però era stato ampiamente previsto dai meteorologi come conseguenza dei cambiamenti climatici. Il calore accumulato nel Mediterraneo e in tutti gli oceani, la siccità dell’Africa sub-sahariana e lo sviluppo di bolle di caldo eccezionali, incidono anche sul tempo e sul clima italiano. E così nel 2024 l’estate arriva già ad aprile.

In settimana tornano i temporali

Lungo le coste le massime non saliranno oltre i 23-24°C ma nelle zone interne l’alta pressione nordafricana comprimerà l’aria riscaldandola in modo deciso. Tra domenica pomeriggio e lunedì mattina ci sarà un aumento delle velature verso il Nord-Ovest: queste nubi alte saranno associate anche ad un carico di Sabbia del Deserto e diventeranno sempre più spesse nella giornata di lunedì. Arriverà dunque l’anticiclone ribalterà la situazione lasciando campo alla perturbazione atlantica con aria fredda e meteo molto instabile a contatto con la poderosa bolla di aria calda del weekend. Si temono grandinate di grosse dimensioni con temporali e raffiche di vento nella giornata di martedì 9 aprile.

6 Aprile 2024

Condividi l'articolo