L'appello e le ricerche

Chi è Edoardo Galli: il 16enne scomparso da giovedì scorso

Il giovane è originario della provincia di Lecco e frequenta una scuola a Morbegno (Sondrio). Gli appelli, le ricerche e l'ultimo avvistamento

Cronaca - di Redazione Web - 26 Marzo 2024

CONDIVIDI

mistero degli ‘uomini in blu’ presenti nel teatro quando c’è stato l’attacco

Continuano le ricerche di Edoardo Galli, il liceale di 16 anni di Colico (Lecco), studente a Morbegno (Sondrio), scomparso da casa giovedì scorso. Da ieri i volontari del soccorso alpino e le forze dell’ordine stanno setacciando, anche con l’ausilio di droni, un’area boschiva dell’alta Valsassina (Lecco), nella zona dell’alpe Paglio e del Giumello. Le ricerche sono state concentrate in questa zona tenendo conto delle informazioni che il giovane aveva letto in internet nelle ore precedenti la scomparsa. In un primo momento era stata presa in considerazione anche l’allontanamento all’estero, avendo il ragazzo anche passaporto russo.

Edoardo Galli: chi è il 16enne scomparso

Intanto Alessandro Galli, il papà di Edoardo, ha lanciato nuovi appelli, dopo quelli dei giorni scorsi: “Le forze dell’ordine ci stanno dando un grosso aiuto – ha spiegato – e speriamo che le ricerche diano presto esito. Non avevamo alcun segnale che potesse metterci in allarme o farci pensare ad una fuga. Abbiamo parlato anche con gli insegnanti e abbiamo raccolto solo commenti positivi: Edoardo è un ragazzo ben inserito nel contesto scolastico“. Nelle ultime ore, anche la preside del liceo Nervi Ferrari di Morbegno, aveva lanciato un appello al ragazzo: “Edoardo, torna a casa. Tutti noi ti aspettiamo“.

Edoardo Galli: gli appelli e le ricerche

In passato Edoardo ha frequentato l’istituto alberghiero di Casargo (Lecco), vicino alla zona in cui ora sono state concentrate le ricerche. Su internet avrebbe poi fatto ricerche su come riuscire a sopravvivere nei boschi, e anche per questo motivo le battute convergono ora sull’Alpe Giumello (1536 metri). Il giovane sarebbe stato visto sabato seduto su una panchina poco sotto la cima del monte Suchello, in una zona a cavallo tra la Val Seriana e la Valle Brembana, in provincia di Bergamo. La segnalazione – che i soccorritori stanno cercando di verificare – è giunta alla famiglia.

26 Marzo 2024

Condividi l'articolo