Lo strano caso

“Siete insetti” sui tabelloni della stazione a Roma e Milano, svelato il mistero: è la pubblicità della serie Netflix

Curiosità - di Redazione Web - 25 Marzo 2024

CONDIVIDI

Nelle stazioni di Milano e Roma i tabelloni con la scritta “Siete insetti”. Frame da video sui social
Nelle stazioni di Milano e Roma i tabelloni con la scritta “Siete insetti”. Frame da video sui social

Quando i viaggiatori sono arrivati nella Stazione Termini di Roma e nella stazione Cadorna di Milano sono rimasti sorpresi sollevando lo sguardo verso i tabelloni. “Siete insetti”, c’era scritto al posto degli orari di arrivi e partenze e a tutto schermo dei tabelloni che solitamente segnalano il viavai dei treni. Qualcuno ha pensato a una protesta all’indomani dello sciopero dei treni. Qualcun altro a un attacco hacker. Cosa è successo? Le immagini sono rimbalzate sui social immediatamente facendo salire la curiosità

“Siete insetti” sui tabelloni della stazione Termini di Roma e Cadorna di Milano

La scritta è inquietante “Siete insetti” ripetuto ossessivamente. I tabelloni della stazione di Roma Termini e Cadorna di Milano si sono improvvisamente illuminati generando stupore e anche un po’ di preoccupazione tra i psseggeri in transito che sono rimasti attoniti davanti alla scena. E’ stata così simulata l’interruzione degli orari degli arrivi e delle partenze dei treni, come in un attacco hacker. Tantissime le foto e i video pubblicati sui social, soprattutto su X, da chi ha assistito alla scena.

Cosa sono le scritte “Siete insetti” nelle stazioni

Nessun attacco informatico, però, né tantomeno un messaggio alieno. Secondo quanto spiegato da Fs e dalla società di advertising Grandi Stazioni Retail, si è solo trattato di una trovata pubblicitaria di Netflix. Un’operazione di ‘guerrilla markting’, confermano dalla società di streaming, usata per lanciare la nuova serie ‘Il problema dei 3 Corpi’, disponibile dal 21 marzo sulla piattaforma e tratta dai romanzi di fantascienza dell’autore cinese Liu Cixin.

“Siete insetti” infatti è una delle frasi chiave della serie di fantascienza. Un frame del logo ‘Il problema dei 3 corpi’ compare, quasi in maniera subliminale, in uno dei video condivisi su X. Nessun attacco hacker dunque, a differenza di quello (reale) avvenuto ai danni di Ferrovie alcuni mesi fa, ma soltanto una riuscita campagna di marketing della piattaforma di streaming americana

Quando esce “Il problema dei tre corpi” su Netflix

La serie è arrivata su Netflix il 21 marzo. Si tratta di una serie di fantascienza basata su una delle saghe di romanzi sci-fi più influenti degli ultimi anni. L’attesa serie di fantascienza porta sul piccolo schermo un mix di visioni apocalittiche, attori noti e meno noti, metafore politiche, problemi matematici e primi contatti con civiltà aliene. Un successo annunciato e molto atteso dagli amanti del genere.

“Il problema dei tre corpi”, di cosa parla la serie Netflix

La serie “Il problema dei tre corpi” è ideata da David Benioff, D.B. Weiss (Game of Thrones) e Alexander Woo (True Blood) ed è tratta dall’omonima trilogia di fantascienza dell’autore cinese Lui Cixin. ‘Il problema dei tre corpi’ è in realtà il nome del primo romanzo della trilogia Memoria del passato della Terra, di Liu Cixin, edito in Italia da Mondadori. Dalla sua pubblicazione in Cina nel 2006, l’opera si è guadagnata innumerevoli premi e riconoscimenti, tra cui lo Yinhe, o Galaxy Award, il più prestigioso premio cinese dedicato espressamente alla narrativa di fantascienza; e il premio Hugo (gli Oscar della fantascienza) nel 2015.

La serie è ambientata nella Cina della Rivoluzione culturale e parla di contatti con intelligenze extraterrestri, pianeti destinati all’autodistruzioni e invasione di alieni. Tra gli attori e le attrici presenti nel cast della serie, ci sono Jovan Adepo, John Bradley, Rosalind Chao, Liam Cunningham, Eiza González, Jess Hong, Marlo Kelly, Alex Sharp, Sea Shimooka, Zine Tseng, Saamer Usmani, Benedict Wong e Jonathan Pryce.

25 Marzo 2024

Condividi l'articolo