La polemica

Derby di Pallanuoto in serie B tra Verona e Vicenza: telecronista nella bufera per presunti insulti razzisti

Secondo quanto appreso da l'Unità, la diretta della partita è stata trasmessa in streaming sulla piattaforma Twitch. Chi ha commentato il match per la Bentegodi avrebbe chiamato "Terroni di m...a" alcuni avversari di origine meridionale. Le note stampa della società vicentina e veronese

Sport - di Andrea Aversa - 25 Marzo 2024

CONDIVIDI

Derby di Pallanuoto in serie B tra Verona e Vicenza: telecronista nella bufera per presunti insulti razzisti

Non avrebbe digerito la sconfitta casalinga nel derby di pallanuoto, sfida tutta veneta tra VeronaVicenza, valida per il girone 1 della Serie B. Così, preso dalla rabbia e dalla delusione, avrebbe insultato con epiteti razzisti alcuni giocatori della squadra avversaria di origini meridionali. Tra essi il napoletano Riccardo Scotti Galletta, figlio d’arte del grande Mario (campione del mondo con la nazionale italiana negli anni ’70 e storico portiere della Canottieri Napoli). Il giovane sarebbe stato apostrofato come un “Terrone di m…a“, insieme ai suoi compagni del Sud. La frase incriminata è stata ascoltata durante la diretta social del match trasmessa sulla piattaforma Twitch.

Derby di Pallanuoto in serie B tra Verona e Vicenza

I Rangers Vicenza hanno comunque vinto e festeggiato il secondo posto in classifica, a due punti dalla capolista Piacenza: “Vittoria maturata nell’ultimo tempo per i nostri eroi, contro un tostissimo Bentegodi Verona, che porta i nostri ragazzi al secondo posto in classifica, a -2 dalla capolista Piacenza. I ragazzi di coach Dal Bosco si sono resi protagonisti di una buona partita difensiva e sono riusciti a vincere nonostante qualche difficoltà in attacco dovuta soprattutto alla coriacea difesa veronese. I Rangers torneranno in vasca tra due settimane, a Monza, contro Milano, per continuare a sognare“.

I presunti insulti razzisti del telecronista

Questo uno dei post, scritto da una persona che ha assistito alla partita, pubblicato su Facebook: “Ieri sera si è svolta a Verona la partita di serie B tra la Fondazione Bentegodi Verona e la Pallanuoto Vicenza, vinta da questi ultimi con il punteggio di 6-10…La partita è stata trasmessa in streaming su Twitch sul canale della Bentegodi. Durante la diretta un sedicente telecronista, notevolmente contrariato dall’andamento dell’incontro, per ben due volte ha apostrofato i due giocatori avversari, non di nascita veneta, chiamandoli “TERRONI DI MER…”. Ora mi chiedo è mai possibile che una persona che sta facendo comunque un servizio pubblico possa offendere con insulti razzisti gli avversari? P.S. Alla fine anche grazie ai terroni il Vicenza ha vinto la partita…“.

Il comunicato della società veronese

Intanto è arrivata la nota stampa del club Fondazione Sportiva Bentegodi Verona, firmata dal Presidente Giorgio Pasetto: “Fondazione Bentegodi è totalmente estranea all’accaduto. La diretta twitch in questione è stata iniziativa di un privato, che peraltro è stato individuato e diffidato anche solo dal ripresentarsi sugli spalti. Fondazione Bentegodi condanna fermamente qualsiasi forma di discriminazione, mancanza di rispetto e volgarità. Il modello di sport che Fondazione Bentegodi persegue è fatto di inclusività e correttezza“.

Il comunicato del club vicentino

25 Marzo 2024

Condividi l'articolo