Lo scontro giudiziario

Pier Silvio Berlusconi, l’ex maggiordomo Lucio Camba gli fa causa in tribunale: “Straordinari non pagati”

News - di Redazione - 20 Marzo 2024

CONDIVIDI

Pier Silvio Berlusconi
Pier Silvio Berlusconi

Tra famiglia Berlusconi e magistratura i rapporti continuano a non essere “sereni”. Dopo le note vicende di Silvio, questa volta è il figlio Pier Silvio a trovarsi in tribunale, certamente per questione meno gravi rispetto a quelle che hanno interessato in decenni il padre.

L’amministratore delegato di Mediaset è stato chiamato in causa da Lucio Camba, ex maggiordomo dell’imprenditore e della compagna Silvia Toffanin a villa Bonomi Biolchini, il castello di Paraggi nel comune di Santa Margherita.

La causa per gli straordinari non pagati

Camba, prossimo alla pensione e che non lavora più per la famiglia, lo ha trascinato in tribunale: oggetto del contendere è il lavoro svolto durante il lockdown per Covid-19, un periodo in cui con le famiglie a casa le incombenze sono aumentate. Secondo l’ormai ex maggiordomo di famiglia, non gli sarebbe stato corrisposto il pagamento degli straordinari svolti per accudire la famiglia di Pier Silvio, che comprende i figli Lorenzo Mattia e Sofia Valentina.

A raccontare a vicenda è oggi La Stampa: la prima udienza della causa civile si è tenuta martedì 19 marzo in tribunale a Genova, giudice Francesca Maria Parodi. Quest’ultima ha esortato le parti in causa a trovare un accordo e rinviato l’udienza. Difeso dall’avvocato Matteo Caniglia Cogliolo, l’ex maggiordomo di Pier Silvio Berlusconi sostiene che gli siano state chieste prestazioni straordinarie e lamenta emolumenti inadeguati: di diverso avviso l’AD di Mediaset, rappresentato dai legali Fabrizio Daverio e Salvatore Florio.

Intanto Berlusconi, Toffanin e i due figli sono prossimi a cambiare residenza: si trasferiranno a villa San Sebastiano, a Portofino, in un immobile acquistato per 20 milioni di euro nel 2022.

di: Redazione - 20 Marzo 2024

Condividi l'articolo