Annullati gli spettacoli

Drusilla Foer in ospedale per una polmonite bilaterale, rinviato a settembre il tour 2024: “Mi sto curando”

Spettacoli - di Redazione Web - 12 Marzo 2024

CONDIVIDI

Drusilla Foer ricoverata per polmonite bilaterale
Drusilla Foer ricoverata per polmonite bilaterale

“Ci rivediamo presto!”. Firmato Drusilla. Così, con un video ironico come nel suo stile Drusilla Foer ha annunciato sui social ai suoi fans di essere ricoverata in ospedale. Nel video pubblicato il 26 febbraio, si vedono alcuni suoi familiari muniti di mascherina ai piedi di un letto ospedaliero che scherzano con lei: “Ti devi riposare e se possibile, scrivi anche due paroline ricordandoti di noi” le dicono due di loro, riferendosi scherzosamente al testamento. “Testamento? – risponde la Foer – Ma voi siete pazzi!! Andatevene, uccelli del malaugurio. Ho una polmonite bilaterale – confessa l’attrice – questo va ammesso, ma mi sto curando”. Uno di loro fa un cenno con le corna e lei: “Ecco, bravi, fate così. Orrendi! Andatevene uccelli del malaugurio, andatevene…”. E in sovrimpressione appare la scritta ‘Ci rivediamo presto!’.

Come sta Drusilla Foer, la salute e la polmonite bilaterale

Drusilla Foer, al secolo Gianluca Gori, ha annunciato di avere una polmonite bilaterale. “Mi sto curando”, ha detto nel video che non la riprende in volto ma in cui si sente la sua voce mentre parla con i familiari. E intanto le date del suo spettacolo “Venere nemica” sono state rinviate a settembre in tutta Italia. Lo spettacolo era già sold out da tempo in molte delle sue date.

Venere Nemica, interrotta la turnee teatrale 2024 fino a settembre

Venere Nemica, il nuovo spettacolo di Drusilla Foer, ritorna in scena a partire da settembre”, si legge sui social di Drusilla Foer. La tournée teatrale, bruscamente interrotta il 22 febbraio a causa della brutta polmonite che ha colpito l’artista, dopo sole 8 date delle 46 previste (quasi tutte già esaurite) slitta a dopo l’estate. “Drusilla, secondo i medici che l’hanno prontamente presa in cura, ha risposto bene ai trattamenti ma ha bisogno di tempo per una ripresa completa che le consenta di sostenere una tournée serrata e uno spettacolo che la vede in scena per oltre 90 minuti”, continua la nota pubblicata sui social.

Le nuove date del tour 2024 di Drusilla Foer

Gli spettacoli cancellati sono stati in massima parte già riprogrammati, con poche eccezioni che verranno poi comunicate “appena possibile”. “Per maggiori dettagli, consigliamo ai possessori di biglietto, con i quali ci scusiamo per il disagio provocato, di contattare localmente i teatri”, si legge ancora sui social di Drusilla Foer.

Nel frattempo questo il calendario riprogrammato:
17-22.09.2024 NAPOLI, Teatro Bellini (recupero del 9-10-11-12-13-14.04)
25.09.2024 SPOLETO (PG), Teatro Caio Melisso (recupero del 16.03)
26-29.09.2024 PESARO, Teatro Rossini (recupero del 22-25.02)
02.10.2024 VERCELLI, Teatro Civico (recupero del 10.03)
03.10.2024 CASALE MONFERRATO (AL), Teatro Municipale (recupero del 27.03)
04.10.2024 BORGOSESIA (VC), Teatro Pro Loco (recupero del 09.03)
05.10.2024 LEGNANO (MI), Teatro Galleria (recupero del 26.03)
08.10.2024 PIETRA LIGURE (SV), Teatro Comunale G. Moretti (recupero del 05.03)
15 e 16.10.2024 PRATO, Politeama Pratese (recupero del 19 e 20.03)
23 e 24.10.2024 FOGGIA, Teatro Giordano (recupero del 06 e 07.04)
25.10.2024 FASANO (BR), Teatro Kennedy (recupero del 05.04 )
26.11.2024 LIVORNO, Teatro Goldoni (recupero del 21.03)
12.12.2024 ARGENTA (FE), Teatro dei Fluttuanti (recupero del 12.03)
13.12.2024 CENTO (FE), Centro Pandurera (recupero del 13.03)
24.01.2025 PESCIA (PT), Teatro Pacini (recupero del 07.03)

Appena possibile anche le nuove date per:
RIMINI, Teatro Galli
LUCCA, Teatro del Giglio
SANTA CROCE SULL’ARNO (PI), Teatro Verdi
CARRARA (MS), Teatro degli Animosi
CHIUSI (SI), Teatro Mascagni
VITERBO, Teatro Unione
A PRESTO CON NUOVI AGGIORNAMENTI!

Chi è Drusilla Foer, al secolo Gianluca Gori

Il vero nome all’anagrafe di Drusilla è Gianluca Gori, fotografo toscano che ha reso questo suo personaggio popolare in particolare sul web. Definita sui giornali “Nobildonna”, ironicamente preferisce farsi chiamare “anziana soubrette”. Dopo che il suo personaggio ha spopolato sul web, anche sostenendo cause social di grande importanza, Drusilla è approdata al cinema e in tv: ha recitato nel film “Magnifica Presenza” di Ferzan Ozpetek, è stata giudice a Strafactor, lo speciale di XFactor, ha preso parte al Maurizio Costanzo Show ed è ospite fissa nel salotto di CR-La Repubblica delle Donne. Ma è certamente stata la sua presenza sul palco del Festival di Sanremo accanto ad Amadeus a renderla famosa al grande pubblico.

Altri dettagli sulla sua vita privata emergono da una intervista concessa a Libero nel 2017. Già all’epoca il sogno era quello di poter partecipare al Festival di Sanremo: “Farei volentieri la valletta a Sanremo, adorerei, ma forse sono troppo alta, 1 e 85”, diceva con ironia. Sempre in una intervista ha raccontato la scelta di dare vita al personaggio di Drussila, il suo alter ego: “Quando ho scoperto un personaggio così chiaro, così libero, ho pensato che tutti dovessero conoscerla e ho spinto la signora a farsi più visibile”. Un nome scelto, racconta Gori-Drusilla, dopo una notte di amore in America a bordo di un battello chiamato appunto Drusilla: “Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato, come me insomma”, ha raccontato ancora a Libero nel 2017.

Come sia venuta quest’idea, all’attore e fotografo classe 1957 nato a Firenze, lo ha raccontato in un breve articolo DagoSpia. “Bisogna tornare a 12 anni fa, quando Gianluca Gori, mondano bon vivant, frequentava i salotti della nobiltà fiorentina”. Gori si divertiva tra cene e vernissage a intrattenere amici e conoscenti con la parodia di questa nobildonna di mezza età dall’eloquio forbito, i modi affettati, l’ironia sagace. Il nome è venuto fuori dalla tradizione della nobiltà toscana: caricaturale eppure familiare. Su Youtube si può vedere un video con Drusilla in una delle sue prime apparizioni che potremmo dire pubbliche: un messaggio di auguri per il compleanno dell’amico Diego di Sangiuliano, vincitore con la sua barca della traversata delle Canarie fino a Santa Lucia.

Proprio a una di quelle cene, nella quale Drusilla Foer intratteneva i presenti, un agente notò il personaggio e “gli propose di realizzare uno spettacolo con la sua riuscitissima ‘maschera’. Da allora, il personaggio è stato affinato e rivisto, riscuotendo un tale successo da approdare, con unanime approvazione, al palco di Sanremo”. “Gigo” Gori continua a vivere a Firenze. Ha due fratelli ed è legatissimo alla madre, sarta, con la quale cuce gli abiti di scena di Drusilla. “Lui sostiene di avermi inventata, ma non è così geniale”, ha detto Foer che invece ha una biografia da romanzo: origini nobili, età imprecisata, un passato tra Cuba e New York dove negli anni ’80 ha aperto un negozio di abiti italiani vintage, amica di Freddy Mercury e Aretha Franklin, due volte sposata – il primo marito un pugile che produceva casseforti a Dallas, il secondo un belga di nome Hervé morto dopo pochi anni di matrimonio -, il gin tonic è il suo cocktail preferito. Ha lavorato in televisione e dal 2016 porta in teatro il suo show Eleganzissima.

In un’intervista a Grazia ha detto: “Un amico attore mi ha fatto un bel complimento e mi ha detto che la cosa che lo affascina di più è il senso di pudore che ho sul palco. Come se sentissi di non meritare quell’approvazione. Rivelandomi qualcosa di me che è vero, ma che non sapevo. Ho capito che per tutta la vita ho avuto un po’ paura ad accogliere i miei talenti, forse perché poi avrei dovuto prendermene la responsabilità. Spesso ho pensato di non essere all’altezza dell’amore che mi è stato offerto ed è accaduto che mi sia sottratta. Questa specie di piccolo rimpianto che ho avvertito, ma non ho mai messo a fuoco, alberga in tutti gli esseri che mi abitano. Almeno i due fondamentali. Drusilla che ha pudore ad ammettere questa cosa. Drusilla e chi per lei. Alla fine ho detto grazie al mio amico e ho chiesto scusa a me”.

12 Marzo 2024

Condividi l'articolo