Allerta meteo

Maltempo, frane e allagamenti in Liguria. Evacuazioni a Milano

I temporali hanno colpito le due regioni del Nord: in Lombardia è allarme nei pressi del Lambro. Allarme per il dissesto idrogeologico

Cronaca - di Redazione Web - 10 Marzo 2024

CONDIVIDI

maltempo liguria milano

Piogge intense nella notte nell’Alessandrino. A Spinetta Marengo, sobborgo del capoluogo d provincia, a preoccupare è ancora il Rio Lovassina che è già esondato in alcuni tratti – come è stato documentato sui social dal Comune e dal sindaco Giorgio Abonante – in particolare vicino alle scuole. Allagato il sottopasso nella vicina Regione Molinetto, verso il comune di Frugarolo. Disagi anche sulle strade tra l’Alessandrino e il Novese. Allagata anche la provinciale tra Quargnento e Solero, nella pianura verso il Monferrato Casalese. La situazione è costantemente monitorata da Polizia Locale e Protezione Civile, attivi dalla notte. La struttura territoriale è pronta a intervenire in caso di necessità. Solo nel week-end scorso – come ricordato dal coordinatore Andrea Morchio – sono stati al lavoro circa 100 volontari nell’Alessandrino, Casalese e Valenzano.

Maltempo: frane e smottamenti in Liguria

Nel Tortonese Gianni Tagliani, sindaco di Castelnuovo Scrivia, ha comunicato il secondo rinvio a domenica 24 marzo, sempre causa maltempo, della Giornata ecologica di raccolta: inizialmente prevista il 3 marzo, era stata posticipata a oggi. A Valenza criticità nella zona della rotonda tra viale santuario e via Trieste. Vento forte sull’Appennino, nelle zone al confine con la Liguria: valore massimo, 64,8 chilometri orari, nella notte, a Capanne di Cosola. Nel Ponente ligure, dove vige l’allerta arancione, Il maltempo ha portato diverse frane e smottamenti nella nottata e nelle prime ore di oggi. A Finale Ligure una frana precipitata sulla carreggiata ha portato alla chiusura dell’Aurelia in entrambe le direzioni, all’altezza del chilometro 592, in località Malpasso. Frane anche a Noli, nei pressi di località Saraceni.

Allerta meteo arancione in Liguria: la nota della Protezione civile regionale

Aurelia interrotta anche nel levante genovese. A Recco, in provincia di Genova, alcuni alberi sono caduti sul piano viabile. Il personale dei Vigili del Fuoco e di Anas sono al lavoro per effettuare le operazioni di pulizia della carreggiata e per ripristinare la circolazione il prima possibile. “La sala operativa della Protezione Civile sta monitorando con attenzione l’andamento dell’allerta e gli effetti che il maltempo potrebbe portare con sé a livello idrogeologico: i terreni saturi d’acqua hanno un maggior rischio di frane e smottamenti – spiega l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo GiampedroneStiamo seguendo con attenzione anche la situazione delle persone evacuate, con la protezione civile pronta ad intervenire se necessario. La raccomandazione, come sempre, è quella di prestare la massima attenzione all’evoluzione del meteo, non solo nel Ponente dove è stata diramata l’allerta arancione, ma su tutto il territorio“. Un centinaio di persone sono rimaste isolate a Molini di Triora nell’entroterra di Imperia a causa di una frana che ha provocato il crollo di una parte della strada d’accesso al paese a seguito delle forti piogge dell’allerta meteo arancione in corso sul Ponente ligure.

Maltempo e allerta in Liguria: dissesto idrogeologico e cittadini isolati

Lo comunica la Regione Liguria spiegando che “la zona al momento è raggiungibile solo a piedi“. Sempre nell’entroterra di Imperia una frana sulla strada per Lavinia Alta ha isolato altre 70 persone nel Comune di Rezzo, anche in questo caso l’area è raggiungibile solo a piedi. A Sanremo una frana ha isolato una ventina di abitazioni lungo la strada Cascine Lunaire nella parte alta della Valle Armea poco lontano dal carcere. Rimane interrotta l’Aurelia all’altezza di Capo Noli nel savonese a causa di una frana, l’Aurelia è stata riaperta a senso unico alternato nei pressi di Mulinetti (Genova), dove stamani un grosso albero era caduto sulla carreggiata. “Siamo in costante contatto con i sindaci di Molini di Triora e Rezzo per tenere sotto controllo la situazione, la protezione civile regionale pronta ad intervenire in caso di necessità – dichiara l’assessore alla Protezione civile Giacomo GiampedroneRaccomandiamo come sempre la massima prudenza, anche nelle zone dove è attiva l’allerta gialla“.

Maltempo a Milano: allarme per il fiume Lambro

Continua a piovere a Milano e si sta alzando soprattutto il livello del Lambro, ormai vicino ai due metri in città, e quindi per precauzione, come sempre in questi casi, sono state evacuate le comunità che hanno la sede vicino al fiume. “Piogge intense e continue, in città e a nord – spiega l’assessore comunale alla Protezione Civile Marco GranelliQuesto comporta innalzamento dei livelli. A parco Lambro evacuate le comunità“. “Per il Seveso – ha aggiunto Granellila vasca è pronta ad essere attivata, e quando ci avviciniamo ai due metri a Milano la metteremo in funzione. Purtroppo a monte le vasche non ci sono ancora e tocca Milano tutelarsi da sola. Speriamo che Regione Lombardia e Aipo si muovano“. Al momento, i livelli idrometrici del Seveso sono ovunque sotto il metro e mezzo, mentre il Lambro in via Feltre ha raggiunto il metro e 90. Di norma, i due fiumi esondano oltre i 3 metri.

10 Marzo 2024

Condividi l'articolo