Il caso

Ocampos: chi è il calciatore molestato in Liga prima che battesse una rimessa laterale

"E se fosse capitato una donna? Una cosa vergognosa, mi auguro che non capiti mai una cosa del genere alle mie figlie"

Sport - di Redazione Web - 6 Febbraio 2024

CONDIVIDI

Ocampos: chi è il calciatore molestato in Liga prima che battesse una rimessa laterale

La Liga pronta a denunciare alla Procura dei minori l’episodio accaduto nella partita tra il Siviglia e il Rayo Vallecano, nel corso di una rimessa laterale le telecamere hanno immortalato il gesto osceno nei confronti di Lucas Ocampos, da parte di un tifoso, identificato come un minorenne, che metteva un dito nel sedere dell’attaccante argentino. Il giocatore del Siviglia ha chiesto a La Liga, al termine del match, di adottare misure simili a quelle contro il razzismo: “Spero che questo non accada nel calcio femminile, perché sappiamo cosa potrebbe succedere“. I massimi esponenti del calcio spagnolo non lasceranno che questo fatto rimanga impunito. Il Siviglia ha infatti condannato l’incidente in un comunicato.

Vogliamo esprimere il nostro disgusto per l’incidente accaduto lunedì durante la partita contro il Rayo Vallecano, in cui il nostro giocatore Lucas Ocampos ha subito un atto osceno e del tutto inappropriato da parte di un tifoso di casa. Ci auguriamo che vengano adottate le misure adeguate previste dal regolamento per evitare che simili comportamenti si ripetano su un campo di calcio, e lo abbiamo espresso direttamente alla Liga. Questi gesti e comportamenti non dovrebbero essere consentiti nella nostra competizione se aspiriamo ad essere il miglior campionato del mondo“, si legge nel comunicato del club.

Inviamo il nostro completo sostegno a Lucas Ocampos, che ha mostrato compostezza e immensa professionalità nonostante il comportamento inaccettabile del tifoso che lo ha molestato“, conclude la nota. Inoltre le telecamere di “Gol” hanno catturato il modo in cui En-Nesyri è stato duramente insultato dai fan. Autore della doppietta del Siviglia, parte del pubblico si è rivolto al marocchino, definendolo un ‘nero‘ prima di etichettarlo come ‘figlio di p..‘.

6 Febbraio 2024

Condividi l'articolo