Cinema

Oscar, tutte le nomination: Oppenheimer di Nolan fa il pieno, Io Capitano di Garrone rappresenterà l’Italia

Ecco tutte le candidature decise dall'Academy per la vittoria delle iconiche statuette: la cerimonia ci sarà il prossimo 10 marzo

Spettacoli - di Redazione Web - 23 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Oscar le nomination

Io Capitano‘ correrà per gli Oscar 2024, in programma il prossimo 10 marzo. Il film italiano di Matteo Garrone è stato inserito dalla Academy nella cinquina per il miglior film internazionale insieme al giapponese ‘Perfect Days‘ di Wim Winders, al britannico ‘The Zone of Interest‘ di Jonathan Glazer, al tedesco ‘The Teachers’ Lounge‘ di Ilker Çatak e allo spagnolo ‘La società della neve‘ di J. A. Bayona. La pellicola di Garrone, che ha conquistato il Leone d’Argento a Venezia, racconta l’odissea di Seydou (interpretato da Seydou Sarr) e Moussa (interpretato da Moustapha Fall), due giovani senegalesi che lasciano il loro Paese attraversando il deserto del Sahara per raggiungere l’Europa alla ricerca di un futuro migliore.

Quali sono i film con più candidature agli Oscar 2024

È una grande soddisfazione e siamo felici che l’avventura continui – ha commentato il regista romano – nella speranza che il film, e la storia di Seydou, venga visto da un numero sempre maggiore di spettatori in tutto il mondo“. “La candidatura agli Oscar è un grande riconoscimento per il film di Matteo Garrone e per tutto il cinema italiano – ha aggiunto il ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano‘Io Capitano’ è un film straordinario che racconta una storia di coraggio e dignità. Sono orgoglioso che sia stato apprezzato dalla Academy“.

Oscar 2024: la soddisfazione di Matteo Garrone per ‘Io Capitano’

Per quanto riguarda gli altri film in gara, ha rispettato tutti i pronostici ‘Oppenheimer‘ che ha fatto incetta di nomination, ben tredici, compresa quella per il miglior film, la miglior regia (di Cristhoper Nolan, a caccia della prima statuetta), il miglior attore protagonista (Cillian Murphy), il miglior attore non protagonista (Robert Downey Jr.), la miglior attrice non protagonista (Emily Blunt). Bene anche ‘Povere Creature‘ con 11 candidature e ‘Killers of the Flowers Moon‘, che ne ha collezionate 10, con Lily Gladstone prima attrice nativo americana a essere inserita nella shortlist per il premio di miglior attrice, in cui la favorita resta Emma Stone per la sua interpretazione in ‘Povere Creature‘.

Tra le sorprese spicca l’assenza di Leonardo Di Caprio, protagonista dell’opera di Martin Scorsese, per la decima volta in nomination, e quella di Margot Robbie, il volto di ‘Barbie‘. Proprio il film di Greta Gerwig – esclusa dalla cinquina per la miglior regia – è il grande deluso di giornata: dopo i trionfi ai Golden Globes sono arrivate appena otto nomination, tutte per categoria di secondo piano a parte quella del miglior film (dove la concorrenza però è agguerrita tra ‘Oppenheimer‘, ‘Povere Creature‘ e il francese ‘Anatomia di una Caduta‘) e del miglior attore non protagonista (Ryan Gosling) e miglior attrice non protagonista (America Ferrera).

Tutte le nomination agli Oscar

Miglior film

American Fiction
Anatomia di una caduta
Barbie
The Holdovers
Killers of the Flower Moon
Maestro
Oppenheimer
Past Lives
Povere creature!
The Zone of Interest

Attore protagonista

Bradley Cooper — Maestro
Colman Domingo — Rustin
Paul Giamatti — The Holdovers
Cillian Murphy — Oppenheimer
Jeffrey Wright — American Fiction

Attrice protagonista

Annette Bening — Nyad
Lily Gladstone — Killers of the Flower Moon
Sandra Hüller — Anatomy of a Fall
Carey Mulligan — Maestro
Emma Stone — Povere creature!

Regia

Justine Triet — Anatomia di una caduta
Martin Scorsese — Killers of the Flower Moon
Christopher Nolan — Oppenheimer
Yorgos Lanthimos — Povere creature!
Jonathan Glazer — The Zone of Interest

Attrice non protagonista

Emily Blunt — Oppenheimer
Danielle Brooks — The Color Purple
America Ferrera – Barbie
Jodie Foster — Nyad
Da’Vine Joy Randolph — The Holdovers

Attore non protagonista

Sterling K. Brown — American Fiction
Robert De Niro – Killers of the Flower Moon
Robert Downey Jr. — Oppenheimer
Ryan Gosling — Barbie
Mark Ruffalo — Povere creature!

Costumi

Barbie
Killers of the Flower Moon
Napoleon
Oppenheimer
Povere creature!

Suono

The Creator
Maestro
Mission: Impossible – Dead Reckoning Part One
Oppenheimer
The Zone of Interest

Colonna sonora

American Fiction
Indiana Jones and the Dial of Destiny
Killers of the Flower Moon
Oppenheimer
Povere creature!

Sceneggiatura non originale

American Fiction
Barbie
Oppenheimer
Poor Things
The Zone of Interest

Sceneggiatura originale

Anatomia di una caduta
The Holdovers
Maestro
May December
Past Lives
Corto Live Action
The After
Invincible
Night of Fortune
Red, White and Blue
The Wonderful Story of Henry Sugar

Corto d’animazione

Letter to a Pig
Ninety-Five Senses
Our Uniform
Pachyderme
War Is Over! Inspired by the Music of John & Yoko

Canzone originale

The Fire Inside da Flamin’ Hot
I’m Just Ken da Barbie
It Never Went Away da American Symphony
Wahzhazhe (A Song for My People da Killers of the Flower Moon)
What Was I Made For? da Barbie

Film documentario

Bobi Wine: The People’s President
The Eternal Memory
Four Daughters
To Kill a Tiger
20 Days in Mariupol

Cortometraggio documentario

The ABCs of Book Banning
The Barber of Little Rock
Island in Between
The Last Repair Shop
N?i Nai & Wài Pó

Film internazionale

Io Capitano
Perfect Days
Society of the Snow
The Teachers’ Lounge
The Zone of Interest

Film d’animazione

Il ragazzo e l’airone
Elemental
Nimona
Robot Dreams
Spider-Man: Across the Spider-Verse” “Barbie

Trucco e parrucco

Golda
Maestro
Oppenheimer
Poor Things

Society of the Snow

Scenografia

Barbie
Killers of the Flower Moon
Napoleon
Oppenheimer
Povere cose!

Montaggio
Anatomia di una caduta
The Holdovers
Killers of the Flower Moon
Oppenheimer
Povere cose!

Fotografia

El Conde
Killers of the Flower Moon
Maestro
Oppenheimer
Povere cose!

Effetti visivi

The Creator
Godzilla Minus One
Guardians of the Galaxy: Vol. 3
Mission: Impossible – Dead Reckoning Part One
Napoleon

23 Gennaio 2024

Condividi l'articolo