Fioccano le critiche

Cicciogamer89 e il caos panini, i “burger” dello youtuber lo costringono alle scuse: file infinite a Roma per i fan

News - di Redazione - 22 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Cicciogamer89 e il caos panini, i “burger” dello youtuber lo costringono alle scuse: file infinite a Roma per i fan

Neanche lui si aspettava file di quelle dimensioni, orde di ragazzini che già alle nove del mattino affollavano il marciapiedi di via Pellegrino Matteucci, nel quartiere Ostiense di Roma. L’apertura dello store di Burger che porta il suo nome ha colto di sorpresa Cicciogamer89, lo youtuber italiano seguito solo sulla piattaforma video da 3,6 milioni di fan: la sua trovata si è infatti rivelata un autogol.

Mirko Alessandrini, questo il vero nome del “creator digitale”, aveva dato appuntamento ai suoi fan per sabato pomeriggio: l’idea promossa sui suoi account social era quella di regalare un panino ai suoi followers.

Tu vieni e il cibo lo portiamo noi”, recitava l’invito che ha portato però a una folla non prevista dall’organizzazione: le file sono iniziate già dal mattino, con tanti ragazzini che si sono accalcati fuori al negozio.

Avrai l’occasione di incontrare Ciccio e mangiare gratis”, altro claim dell’evento. Invece per tanti di loro l’attesa è stata vana. In molti sono tornati a casa a stomaco vuoto e sui social sono fioccate le critiche per una organizzazione definita “scandalosa”.

Le scuse di Cicciogamer89

Su TikTok lo youtuber è stato quindi costretto a scusarsi per l’evento mal riuscito. Mirko Alessandrini e il suo staff sono rimasti sorpresi dal numero di persone che sabato mattina si è presentato davanti al negozio.

Avevamo 450 hamburger, voi eravate 1.500”, racconta in un video lo youtuber. Per fare fronte all’emergenza i 450 panini sono stati divisi a metà, “abbiamo dato 900 confezioni di hamburger”, spiega per giustificarsi Alessandrini, ma non è bastato.

Il problema è che voi eravate 1500. Vi ricordate quando io in tutte le live avevo detto ‘Abbiamo 400 hamburger da dare?’ Io che devo fare? Più che fare così. Comunque è stato stupendo, ne faremo altri ma cerchiamo di farli meglio”, ha aggiunto lo youtuber.

Per fare fronte all’emergenza lo staff presente ha offerto ai ragazzi in coda acqua e cornetti mentre all’arrivo dello youtuber, intorno a mezzogiorno, è iniziata la distribuzione dei panini.

La situazione però sfugge di mano per il numero imprevisto di “clienti”: “Ho cercato di fare di tutto per far continuare l’evento, molti di voi non lo sanno ma a un certo punto sono entrati i poliziotti e ci ho dovuto discutere, mi avevano intimato più volte di annullare l’evento e di mandarvi via ma io non l’ho fatto anzi, ho detto “cerchiamo di fare il più velocemente possibile, con foto non singole ma di gruppo…“”.

di: Redazione - 22 Gennaio 2024

Condividi l'articolo