L'incidente nel Napoletano

Circumvesuviana, chi è il 50enne travolto e ucciso da un treno in corsa mentre era sullo scooter

Pare che la vittima abbia attraversato i binari quando non doveva

Cronaca - di Redazione Web - 13 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Foto di repertorio
Foto di repertorio

Un uomo a bordo di uno scooter è stato travolto e ucciso da un convoglio della ferrovia Circumvesuviana, lungo la tratta Torre AnnunziataPoggiomarino in provincia di Napoli. La vittima avrebbe attraversato un passaggio a livello (tra le località San Pietro e Cangiani) malgrado le segnalazioni ottiche e luminose sull’imminente arrivo del treno. Secondo quanto riportato da Il Corriere del Mezzogiorno, la vittima – 50 anni e originaria di Sant’Antonio Abate – si chiamava Raffaele Acampora.

Circumvesuviana, uomo travolto e ucciso da un treno in corsa

L’Eav, azienda che gestisce la Circumvesuviana, rende noto che il sistema di segnalazione “era regolarmente funzionante” al momento dell’incidente. La linea è ancora sospesa, in attesa dei rilievi delle autorità. L’incidente è avvenuto tra BoscorealeScafati. Pare che la vittima abbia attraversato i binari quando non doveva. Indagano i carabinieri.

Uomo travolto e ucciso da un treno in corsa: il post su Facebook dell’Eav

Interruzione parziale linea Napoli/ Poggiomarino. In seguito ad investimento, avvenuto tra le stazioni di San Pietro e Cangiani, al momento la circolazione é interrotta tra le stazioni di Scafati e Poggiomarino. I treni in partenza da Napoli limitano il servizio ferroviario a Scafati. È stato disposto servizio autobus sostitutivo. Seguiranno aggiornamenti“; “Linee vesuviane – Ripristino circolazione ferroviaria Napoli -Poggiomarino. La tratta precedentemente interrotta causa investimento avvenuto ieri 12 gennaio tra le stazioni di San Pietro e Cangiani, da inizio servizio di oggi è stata ripristinata e la circolazione é ripresa regolarmente su tutta la linea“.

13 Gennaio 2024

Condividi l'articolo