Nel Salernitano

Rapita e incappucciata davanti scuola, incubo stupro per una 12enne: la ragazzina scaricata in un luogo isolato

Cronaca - di Redazione - 10 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Rapita e incappucciata davanti scuola, incubo stupro per una 12enne: la ragazzina scaricata in un luogo isolato

Sequestrata davanti scuola da alcuni sconosciuti, quindi incappucciata e portata in luogo sicuro dove potrebbe aver subito una violenza sessuale, per poi essere scaricata e abbandonata sul ciglio di una strada isolata. È la storia drammatica che arriva dalla provincia di Salerno.

Qui una 12enne che vive in Comune limitrofo a Battipaglia, come rivela oggi il quotidiano locale ‘La Città di Salerno’, è stata sequestrata e violentata lunedì mattina, alla ripresa delle attività scolastiche dopo la pausa natalizia, per poi venire abbandonata davanti al cimitero degli Inglesi, a Montecorvino Pugliano, sempre nel salernitano.

La ragazzina sarebbe stata recuperata dalla madre, che l’ha poi portata in ospedale, al Santa Maria della Speranza di Battipaglia: i medici avrebbero confermato i segni di una pregressa violenza sessuale. Sulla vicenda vige il massimo riserbo ma, come ovvio, la Procura di Salerno ha già un fascicolo di inchiesta sul caso.

Il Corriere del Mezzogiorno aggiunge poi un particolare: la stessa ragazzina sarebbe stata protagonista di una vicenda molto simile soltanto alcuni mesi fa. La 1enne sarebbe stata portata via all’uscita di scuola, quindi abbandonata in un posto isolato. In quell’occasione sarebbe stato il nonno a ritrovarla.

Nei prossimi giorni la 12enne, che potrebbe essere sottoposta ad ulteriori visite mediche, dovrebbe essere ascoltata in un ambiente protetto e alla presenza di psicologi dai magistrati.

di: Redazione - 10 Gennaio 2024

Condividi l'articolo