Il lutto

Franz Beckenbauer: come è morta la leggenda tedesca del calcio

A comunicarlo ai media la famiglia dell'ex campione, per una vita presidente e dirigente del Bayern Monaco. Tra i migliori difensori della storia, ha vinto due volte il Pallone d'Oro e il mondiale, sia da calciatore che da allenatore

Sport - di Redazione Web - 8 Gennaio 2024

CONDIVIDI

Addio a Franz Beckenbauer, è scomparsa la leggenda tedesca del calcio

Addio a Franz Beckenbauer: il leggendario calciatore tedesco è morto ieri, come ha comunicato oggi la famiglia all’agenzia tedesca Dpa. Per tutti ‘Der Kaiser‘, Beckenbauer aveva 78 anni. Da giocatore è stato campione del mondo nel 1974, da capitano e da allenatore aveva vinto il Mondiale del 1990. Negli ultimi anni Beckenbauer aveva sofferto di gravi problemi di salute e si era ritirato dalla scena pubblica. Viveva in Austria nella zona di Salisburgo.

Franz Beckenbauer: chi è la leggenda tedesca del calcio

Questo l’annuncio fatto alla stampa tedesca dalla famiglia di Beckenbauer: “È con profonda tristezza che vi informiamo che mio marito e nostro padre Franz Beckenbauer è morto serenamente ieri, domenica, circondato dalla sua famiglia. Vi chiediamo di piangere in silenzio e di astenervi dal fare domande“, è stato scritto nella nota diffusa ai media. Beckenbauer è arrivato al Bayern Monaco come giocatore ed è diventato rapidamente un calciatore chiave per il club di Monaco.

Franz Beckenbauer: calciatore e dirigente

Il ragazzo del distretto di Giesing ha vinto quattro titoli della Bundesliga, tre Coppe dei Campioni e la Coppa Intercontinentale. Con la sua eleganza e disinvoltura in campo, ha ridefinito il ruolo di libero e ha coronato la sua carriera vincendo la Coppa del Mondo del 1974 in casa. Due anni prima aveva già guidato la squadra tedesca che vinse l’Europeo. Il suo titolo di Coppa del Mondo da allenatore risale al 1990. Nel 2006 è stato il presidente del comitato organizzatore dei Mondiali in Germania.

Franz Beckenbauer: le vittorie e i palloni d’oro

Vincitore di due palloni d’oro, nel 1972 e nel 1976 (un record assoluto e imbattuto per un difensore), Beckenbauer è stato uno dei più grandi difensori della storia del calcio. Ha occupato la quarta posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer e la terza posizione nell’omonima lista pubblicata dall’IFFHS. Nel marzo del 2004, Pelé lo ha anche inserito nella FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi. Da allenatore ha vinto uno campionato e una Coppa Uefa con il Bayern (nelle stagioni 1993-1994 e 1995-1996). Ha avuto, come giocatore, una parentesi ai New York Cosmos con i quali ha vinto tre campionati in quattro anni.

8 Gennaio 2024

Condividi l'articolo