Violenza di genere

Giugliano: picchia e prova a soffocare la fidanzata

Definito dalla vittima, "apparentemente affettuoso", l'uomo di 39 anni è stato arrestato dopo l'ennesima aggressione. La donna ha scritto al padre che ha chiamato i carabinieri

Cronaca - di Redazione Web - 11 Dicembre 2023

CONDIVIDI

Giugliano: picchia e prova a soffocare la fidanzata

Picchiata in albergo approfitta di un momento di distrazione del fidanzato ubriaco e manda un messaggio al padre che a sua volta avverte i carabinieri: evitato il peggio a Giugliano in Campania, in provincia di Napoli, dove i carabinieri hanno arrestato un 39enne, nella stanza di un hotel di località Varcaturo trovata sporca di sangue. La donna era a terra: sul suo volto i segni delle percosse. I militari dell’arma hanno chiesto l’intervento del 118 che ha accompagnato la 35enne nell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli.

Giugliano: picchia e prova a soffocare la fidanzata

Dopo essere stata medicata la donna si è recata in caserma dove ha reso una denuncia nella quale ha raccontato quanto di terribile le era accaduto. La coppia si frequentava da un anno e mezzo: lui era “apparentemente affettuoso” ma si trasformava totalmente quando beveva. La relazione è stata così costellata di aggressioni, vessazioni e violenze che hanno causato alla donna fratture al braccio e al naso.

Arrestato a Giugliano dopo aver aggredito la fidanzata

In un’occasione si è reso necessario anche un intervento chirurgico all’orecchio. Mani al collo per strangolarla, calci, morsi e schiaffi: così ha agito in altre circostanze il 39enne. Lei lo aveva denunciato già in tre occasioni ma poi aveva successivamente ritirato le querele nella speranza, rivelatasi infondata, di un suo cambiamento.

11 Dicembre 2023

Condividi l'articolo