C'è un fermo

Cadavere in una cantina a Torino, Massimo Lodeserto era scomparso da agosto: ucciso a martellate

Cronaca - di Redazione - 4 Dicembre 2023

CONDIVIDI

Cadavere in una cantina a Torino, Massimo Lodeserto era scomparso da agosto: ucciso a martellate

Sono terminate nel modo più tragico le ricerche di Massimo Lodeserto, 58 anni di cui il fratello aveva denunciato la scomparsa il 30 agosto, un caso che era stato seguito anche dalla trasmissione di Rai3 ‘Chi l’ha visto?‘. L’uomo è stato rinvenuto morto questa mattina in una cantina di uno stabile di edilizia popolare in via San Massimo, in pieno centro a Torino: un uomo è stato sottoposto a fermo dai militari dell’Arma.

In seguito alla denuncia di scomparsa, da questa estate i carabinieri avevano avviato le indagini: la svolta c’è stata questa mattina, con le perquisizioni nelle cantine. Durante l’operazione un cane dell’Arma, dell’unità cinofilia di Bologna, ha fiutato il corpo di Lodeserto sotto alcune masserizie.

Cantina che, come riferisce l’Ansa, non appartiene all’uomo fermato per la morte di Lodeserto, che viveva a Torino ma non nel palazzo in cui è stato trovato morto. Dai primi riscontri la vittima avrebbe indosso gli abiti del giorno della scomparsa.

Secondo i primi accertamenti dei carabinieri del nucleo investigativo di Torino Massimo Lodeserto, sarebbe stato ucciso a martellate e sono ancora in corso il sopralluogo della cantina e le verifiche del caso.

La vittima e il presunto omicida, che verrà sentito dagli inquirenti questo pomeriggio, si frequentavano. Dai primi riscontri alla base dell’omicidio ci sarebbero dei motivi economici.

di: Redazione - 4 Dicembre 2023

Condividi l'articolo