Temporali

Maltempo in Toscana, mareggiate a Livorno e Pisa: forti venti e danni

La Protezione civile: "È codice giallo". Il sindaco di Pisa: "Ho chiesto alla Regione di intervenire"

Ambiente - di Redazione Web - 2 Dicembre 2023

CONDIVIDI

La Protezione civile: “È codice giallo”

Fortissima mareggiata a Livorno. Come comunica la protezione civile, il viale Italia è chiuso dalla Baracchina Bianca a via Forte dei Cavalleggeri in entrambi i sensi di marcia. Visto il perdurare dell’allerta maltempo arancione, il sindaco ha disposto anche la chiusura del Campo sportivo scolastico “Renato Martelli” e l’annullamento di tutte le attività nelle strutture sportive all’aperto. Con raffiche di vento fino a quasi 100 km/h e onde alte 3/4 metri hanno flagellato da questa mattina il lungomare di Livorno. Viale Italia è stato invaso dall’acqua tra La Baracchina Bianca e la Terrazza Mascagni. Il viale è stato pertanto chiuso al transito. La mareggiata ha spazzato via il gabbione degli stabilimenti balneari Pancaldi, i più noti della città.

Maltempo in Toscana: mareggiate a Livorno

Danni diffusi a Livorno a causa del vento con semafori e cartelli divelti. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco per rami caduti e tegole volate via. Per domani in Toscana è previsto il ritorno a condizioni meteo generalmente stabili ad eccezione delle mareggiate per le quali è stato emesso un codice giallo, a partire dalle 20 di oggi fino alle 7 di domani mattina, sulla costa dalla Versilia (Lucca) a Piombino (Livorno) e all’isola d’Elba.

Maltempo in Toscana: i danni

Per oggi – si spiega dalla Regione – continua il mare agitato a nord dell’Elba, molto mosso a sud, con tendenza all’attenuazione. Domani ulteriore attenuazione fino a mare mosso o poco mosso sotto le coste“. Sempre oggi poi “residue precipitazioni sparse sulle zone interne settentrionali. Per domani, secondo quanto comunica la sala operativa della Protezione civile regionale, niente da segnalare“. Infine per il vento nel primo pomeriggio di oggi “venti da ovest e sud-ovest su tutta la regione con raffiche fino a 80-100 chilometri orari od occasionalmente superiori sulla Costa livornese, sulle isole dell’Arcipelago a nord dell’Elba, sull’Appennino tosco-romagnolo e nelle zone sottovento. Sulle zone collinari della Toscana centrale, invece, sono previste raffiche fino a 70-90 chilometri all’ora, altrove e in pianura raffiche fino a 50-80 chilometri orari. Graduale attenuazione dei venti dal pomeriggio, con residue raffiche forti sull’Arcipelago settentrionale e sulla costa livornese“.

Maltempo in Toscana: Pisa

A Marina di Pisa, dove ci sono mareggiate e raffiche a 112km/h, l’acqua del mare è entrata nelle strade provocando allagamenti. Interventi in corso per alcuni alberi caduti per il forte vento“. Lo riferisce il governatore toscano Eugenio Giani. Sul posto al lavoro vigili del fuoco e Protezione civile anche per fronteggiare cadute di rami pericolanti e tegole dai tetti. Marina di Pisa era stata colpita da una mareggiata fortissima, con allagamenti e disagi, anche il 3 novembre scorso. “Ho già chiamato il presidente Giani per dirgli che noi siamo molto preoccupati perché il sistema di difesa idraulica a mare è di competenza regionale e abbiamo bisogno di chiudere subito quelle dighe che sono state danneggiate un mese fa e attraverso le quali il mare ha invaso anche oggi l’abitato di Marina di Pisa. la situazione è fuori controllo“.

Maltempo in Toscana: la Regione e la Protezione civile

Lo ha detto il sindaco di Pisa Michele Conti, commentando gli ingenti danni provocati dagli allagamenti conseguenti alla mareggiata di oggi. “È come se l’argine di un fiume non fosse stato riparato – ha spiegato Conti – e l’acqua di mare a ogni mareggiata entra nelle case, nei locali, negli esercizi commerciali e fa danni: i cittadini sono preoccupati e lo sono ancora di più io come primo cittadino perché la situazione è fuori controllo. Pretendiamo urgentemente lavori di somma urgenza per chiudere le dighe dove sono state danneggiate e sono aperte“.

Maltempo in Toscana: il sindaco di Pisa

Al sindaco ha replicato immediatamente il presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo, in viaggio per San Francisco insieme a 20 startup toscane: “Buttarla sulle polemiche e lo scaricabarile oggi non serve a nessuno: i soldi per i lavori di somma urgenza ci sono già, così come è già partito il reperimento dei massi che devono essere riposizionati però serve aspettare che le condizioni meteo marine consentano di effettuare questi lavori. Dispiace che il sindaco Conti attacchi la Regione invece di collaborare per risolvere il problema“.

Maltempo in Toscana: l’intervento dei Vigili del fuoco

“Maltempo, i vigili del fuoco di Pisa stanno operando con 7 squadre sul territorio provinciale per far fronte ai danni causati dal forte vento. Nella clip, squadre in movimento a Marina di Pisa, colpita da una mareggiata”.

2 Dicembre 2023

Condividi l'articolo