A Quarto Oggiaro

Cadavere in strada e un altro in casa, il doppio ritrovamento a Milano: “Ucciso a colpi di forbice”

Cronaca - di Antonio Lamorte - 22 Maggio 2023

CONDIVIDI

FOTO DI REPERTORIO
FOTO DI REPERTORIO

I carabinieri hanno ritrovato due cadaveri in via Cogne, a Milano, nella serata di ieri. Uno in casa e un altro in strada. I militari optano per un caso di omicidio-suicidio scaturito da una lite scoppiata all’interno dell’appartamento alla periferia della città. È successo tutto ieri sera, a Quarto Oggiaro.

Il primo corpo ritrovato si trovava in strada. Un uomo di nazionalità italiana, 51 anni. Si chiamava Claudio Giannuario. I carabinieri, dopo l’intervento dei vigili del fuoco sono entrati anche nell’appartamento e hanno scoperto il cadavere di un altro uomo, senza documenti, colpito con un’arma da taglio secondo i primi accertamenti.

Per i carabinieri si tratterebbe “verosimilmente di un paio di forbici, rinvenute al piano terra del condominio”. Sul corpo i segni dei colpi inferti alla gola e al torace. Secondo i militari l’uomo era morto qualche ora prima, forse nel pomeriggio. L’appartamento era chiuso a chiave. I militari avevano trovato nel giubbotto dell’uomo le chiavi. La prima ricostruzione rimanda all’omicidio-suicidio.

Il 51enne avrebbe colpito l’uomo ritrovato nell’appartamento e si sarebbe in seguito buttato dal settimo piano del palazzo. Sui polsi i segni che hanno fatto pensare agli investigatori che l’uomo avrebbe provato a tagliarsi le vene prima di gettarsi dal ballatoio del settimo piano.

22 Maggio 2023

Condividi l'articolo