Il potere e la burocrazia

Cos’è lo Spoils System

Politica - di Redazione - 15 Maggio 2023

CONDIVIDI

Cos’è lo Spoils System

Per Spoils System, da “sistema del bottino” – traduzione forse troppo letterale ma efficace – si indica una pratica secondo la quale al cambiare del governo di un Paese cambiano anche gli alti dirigenti della pubblica amministrazione. L’espressione è nata negli Stati Uniti e a partire dagli anni ’90 è entrata nel linguaggio politico italiano. Il governo appena insediato cambia vertici e funzionari pubblici con personalità di fiducia o più vicine al proprio mondo politico di riferimento.

La prassi è nata negli Stati Uniti tra il 1820 e il 1865 e si è diffusa successivamente in altri Paesi. Il termine è diventato famoso grazie a un discorso del senatore di New York William Marcy. “To the victor belongs the spoils of the enemy”, aveva detto per difendere le nomine del Presidente Andrew Jackson. Negli USA lo Spoils System consente di rimuovere tutti i dirigenti e i funzionari senza distinzione o giusta causa. In Italia non funziona così.

A introdurre lo Spoils System in Italia è stata la riforma Bassanini, dal nome del ministro della Funzione Pubblica, un insieme di leggi approvate a fine anni Novanta che hanno modificato il funzionamento della pubblica amministrazione. La prassi si può imporre soltanto ai dirigenti ministeriali e alle agenzie poste sotto il controllo dei ministeri. Gli incarichi, indica una legge della riforma, “di funzione dirigenziale”, come segretari e direttori generali, “cessano decorsi novanta giorni dal voto di fiducia del governo”.

Lo Spoils System è stato esercitato praticamente da tutti i governi italiani negli ultimi vent’anni. Secondo i più duri oppositori la prassi tradisce l’imparzialità ed è dettata più da esigenze politiche che meritocratiche. Franco Bassanini in un’intervista a La Stampa è tornato a difendere la sua riforma parlando della necessità della politica di contare su una burocrazia più collaborativa. L’espressione Spoil System è diventata di uso comune anche in altri ambiti e contesti, una specie di espressione idiomatica.

di: Redazione - 15 Maggio 2023

Condividi l'articolo