Italia travolta da 4 gol: Spagna Regina d'Europa

italia spagna finale europei euro2012 4 a 0
1 luglio 2012
A - A
La Spagna travolge l'Italia nella finale di Kiev: 4 a 0. Due gol per tempo per gli iberici che così realizzano uno storico 'triplete': dal 2008 due titoli europei e uno mondiale di fila. E mai prima d'ora nella storia delle finali degli Europei era stato registrato un punteggio simile. Le Furie Rosse hanno dominato per l'intera gara, andando a segno con Silva e Jordi Alba nel primo tempo e poi di Torres e Mata nella ripresa. A parziale attenuante dell' Italia l'aver giocato in dieci uomini gran parte della ripresa per l'infortunio a Thiago Motta: le sostituzioni erano state già tutte effettuate, tra cui quella che aveva mandato in campo il giocatore poi infortunatosi.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

VIDEO: IL GOL DI SILVA

VIDEO: IL GOL DI ALBA

VIDEO: IL GOL DI TORRES

VIDEO: IL GOL DI MATA

VIDEO: LA PREMIAZIONE

Loro nettamente più forti, noi stanchissimi. Finisce dunque proprio nella finale il sogno degli azzurri, vince 4-0 la Spagna (Silva, Jordi Alba, Torres e Mata) che si conferma campione d'Europa e continua a scrivere la storia. Mai nessuno era riuscito a vincere per sei anni consecutivi, le «furie rosse» sì: nel 2008 gli Europei, nel 2010 i Mondiali, ora ancora il titolo continentale.

L'ITALIA DI PRANDELLI VISTA DALLA SATIRA
LA SFIDA SUI GIORNALI SPAGNOLI
Le furie rosse in 5 video di M. M. 
GALLERY: I tifosi, le proteste di Femen

LE PAROLE DI PRANDELLI
«Sì, è una punizione severa, però si è visto da subito che la Spagna aveva più freschezza fisica, noi abbiamo speso tantissimo senza aver avuto il tempo per recuperare. Poi con tanti giocatori non al meglio, era difficile recuperare lo svantaggio». Così il ct della Nazionale Cesare Prandelli. Che ha aggiunto: «Non abbiamo sbagliato tatticamente il primo tempo. Da subito abbiamo capito che dovevamo contenere: fisicamente abbiamo fatto fatica, la generosità della squadra è andato a scapito dell'equilibrio perchè per fare un certo gioco bisogna stare bene fisicamente». L'Europeo dell'Italia non è certo da buttare: «Abbiamo fatto un torneo straordinario, ho fatto i complimenti ai ragazzi. Noi dobbiamo crescere e cercare di arrivare a competizioni del genere col tempo giusto per recuperare lo sforzo del campionato».

La semifinale minuto per minuto 
Balotelli gol: VIDEO 1 | VIDEO 2 
La «visione» di Cesare incanta l'Italia 
Le 20 foto che scrissero la storia: clicca