Lista gay, quei nomi che fanno ridere di D. V.

gay e lesbiche
Di Delia Vaccarello
23 settembre 2011
A - A
Quei nomi che fanno ridere. Ti colleghi al sito listaouting che stamani, venerdì 23 settembre, avrebbe dovuto pubblicare la lista dei politici gay nascosti e palesemente omofobi e ne hai un senso di totale inutilità.

Un elenco di nomi di presunti omofobi, perché l’elenco non si prende neanche la briga di dire in quale occasione tizio o caio avrebbero preso posizioni omofobe o fatto dichiarazioni lesive della dignità di gay e trans. Anche in questo caso dire che sono gay non avrebbe avuto senso ma almeno la omofobia sarebbe stata sottolineata, documentata. Sarebbe stata aggredibile. Così è squallido.

Ricordiamo un buon esempio di lotta politica anti-omofobia: quando il nome di Rocco Buttiglione fu suggerito per la nomina di commissario europeo Riccardo Gottardi, Arcigay, fornì un dossier di tutte le dichiarazioni omofobiche, citando il quando, il come e il perché. Sul nostro giornale, nella pagina liberi tutti, le abbiamo pubblicate in anteprima. Quelle citazioni inchiodarono Buttiglione. La nomina venne respinta per le sue posizioni sulla omosessualità.

L’elenco di lista outing non serve. E registra la ironica battuta di uno dei “nomi”. «Mi era giunta notizia che il mio nome sarebbe stato strumentalmente inserito in un elenco infamante. Per un attimo ho temuto che mi inserissero in quello degli interisti occulti. Tutto sommato meglio così», dichiara il vice presidente vicario del Pdl alla Camera, Massimo Corsaro.

Non si discosta di molto la proposta della trasmissione “oltre le differenze” con il suo elenco “serio”:

1. Pippo
2. Pluto
3. Paperino
4. Batman
5. Robin
6. Spiderman
7. Winnie The Pooh
8. Hello Kitty
9. Barbie
10. Cenerentola