Il farmaco delle malformazioni
«Scusateci per il talidomide»

bambini focomelici malformazioni talidomide 480
1 settembre 2012
A - A
La casa produttrice del Talidomide ha chiesto scusa, per la prima volta in 50 anni, per i danni causati dal farmaco che, alla fine degli anni '50, causò la nascita di circa 10mila bambini con malformazioni. L'amministratore delegato della Grunenthal, Harald Stock, ha detto, nel corso di una cerimonia a Stolberg (Germania) dove ha sede la ditta, che la sua azienda è «molto dispiaciuta» per il silenzio mantenuto sulla scottante vicenda. Il farmaco venne venduto tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60 alle donne incinte per calmare il malessere e la nausea mattutina causate dalla gravidanza.

Fu un dramma di portata mondiale: il farmaco fu commercializzato in quasi 50 Paesi prima di essere ritirato dal mercato nel 1961. «Chiediamo perdono per il fatto che, in quasi 50 anni, non abbiamo trovato un modo per parlarvi, da essere umano a essere umano», ha detto Stock. «Chiediamo che si consideri il nostro lungo silenzio un segnale dello shock che quello che vi accadde provocò in noi».