Contro la crisi più Europa
Da oggi e-book su Unita.it

Europa, bandiera
Di Marco Meloni
3 agosto 2012
A - A
Un dialogo tra studenti, ricercatori e centro studi diventa un e-book scaricabile in modo gratuito su questo sito. Al centro il futuro dell’Unione.

SCARICA QUI L'E-BOOK

* * *

Oggi come non mai, «o si fa l’Europa o si muore». L’incubo di una crisi senza fine non è solo l’occasione (forzata) per affrontare i problemi strutturali del nostro Paese, incancreniti terribilmente negli ultimi vent’anni, ma ci pone di fronte alla sola via d’uscita: la costruzione dell’Europa unita.

L'urgenza della scelta può far compiere al processo di integrazione il balzo decisivo, e far entrare in campo il soggetto centrale per una trasformazione così radicale: i cittadini. Queste riflessioni sono alla base della conferenza Italia110 tenuta a Bruxelles qualche mese fa, diventata ora un e-book disponibile sui siti del Pd e de l’Unità.

Abbiamo dialogato con studenti, ricercatori, centri studi e think-tank; l’abbiamo fatto a Bruxelles per affermare anche simbolicamente che non esiste più l’aut aut tra politica nazionale e «circoscrizione estera»: la circoscrizione è la stessa, si chiama Europa. Per costruire davvero questa circoscrizione Europa dobbiamo agire su due fronti. Anzitutto dare un senso al progetto di unificazione politica: oltre il «messianismo politico» del dopoguerra (Weiler) e dopo anni di «ce lo chiede l’Europa», dobbiamo riscoprire l’Europa unita come missione delle nuove generazioni.

Una svolta concreta passa per un rapido rafforzamento della competenza comunitaria sulle questioni economiche e in molte politiche di settore, e necessita di risorse adeguate nel bilancio comunitario (un obiettivo ambizioso: passare dall’1% al 10% in 5 anni). Il trasferimento di sovranità alle istituzioni europee non può avvenire senza meccanismi effettivamente democratici (le idee sono tante e note, dall’elezione diretta dei vertici esecutivi a due Camere che rappresentino cittadini e Stati membri, serve la forza di realizzarle).

Una democrazia rappresentativa europea vivrà solo se pur con le differenze nazionali e linguistiche la sua cittadinanza passerà da costrutto giuridico a fatto storico: «faremo l’Europa solo facendo gli Europei». Ecco il secondo tema dell’ebook: costruire uno spazio pubblico europeo a partire dall’istruzione e dalla mobilità. I cittadini europei, infatti, possono diventare effettivamente tali soprattutto se vivono normalmente, nella loro esperienza di vita, la possibilità di studiare all’estero.

Precedente Precedente
Pagina 1 di 2