Bulgaria, attentato contro bus
Morti otto turisti israeliani

Attentato contro una comitiva di israeliani a Burgas (Bulgaria) subito dopo l'atterraggio di un aereo proveniente da Tel Aviv. Ci sarebbero otto morti e 30 feriti. Netanyahu: «Israele reagirà con forza al terrore iraniano».
attentato bulgaria
18 luglio 2012
A - A
Terrore nel pomeriggio di oggi all'aeroporto di Burgas, rinomata località balneare bulgara sul Mar Nero, dove un attentato a un autobus carico di turisti israeliani ha causato almeno otto morti e una trentina di feriti, stando agli ultimi bilancio forniti da responsabili locali bulgari. La radio nazionale bulgara ha parlato di otto morti e trenta feriti, mentre il ministro degli esteri Nikolai Mladenov, più prudente, ha riferito il bilancio di sei vittime e una trentina di feriti.

In Israele il premier Benyamin Netanyahu ha subito puntato il dito contro l'Iran, accusato di una campagna terroristica su vasta scale per «colpire innocenti». In serata, il ministero dell'interno bulgaro, dopo ore di incertezza, ha confermato l'ipotesi dell'attentato, affermando che si sta verificando se si sia trattato di una bomba collocata in una delle valigie dei turisti caricate sull'autobus o se invece l'ordigno sia stato posto sul pullman in precedenza. Secondo la ricostruzione fornita dai responsabili locali bulgari, l'inferno di fuoco si è scatenato al parcheggio degli arrivi dello scalo aereo di Burgas, poco dopo lo sbarco dei turisti israeliani giunti con un volo charter da Tel Aviv. Il gruppo di vacanzieri doveva essere trasportato nel complesso balneare di Slancev Briag (Costa d'Oro), una trentina di km da Burgas. Subito dopo la salita a bordo dei turisti si è prodotta la potente esplosione che ha sventrato il bus, con le fiamme che si sono rapidamente estese ad altri quattro pullman parcheggiati accanto e con a bordo turisti di altre nazionalità. Gli automezzi hanno preso fuoco e probabilmente vi sono feriti anche fra gli altri gruppi di turisti a bordo.

Non ha trovato finora conferma l'ipotesi di un attentato suicida da parte di un terrorista kamikaze, evocato da testimoni e rilanciato dalle tv israeliane.
Precedente Precedente
Pagina 1 di 2