Speciale primarie Pd 8 dicembre 2013
Speciale Elezioni 2013

Ingroia critica Monti, scontro a Repubblica

Nuova tensione tra Procuratore e premier: «Parole ingenerose». Durissimo Scalfari contro Zagrebelsky che su Repubblica ha sostenuto i magistrati e criticato il Colle | Di Pietro: «Allibito da attacchi a Ingroia e da Scalfari»
19 agosto 2012
A - A
Nuovo episodio di tensione tra il Procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia e il premier: «Il riferimento di Monti all'attività della Procura di Palermo lo definirei un po' ingeneroso» ha detto il magistrato. «Noi abbiamo sempre rispettato la legge e le regole», ha spiegato Ingroia a SkyTg24.

Di Pietro: «Allibito da attacchi a Ingroia e da Scalfari»

Ieri era stata l'Anm (Associazione nazionale magistrati) a criticare Monti (LEGGI TUTTO) per le sue parole sulle intercettazioni («sulla vicenda del Capo dello Stato ci sono stati abusi, interverremo sull'argomento» LEGGI TUTTO).

«Abbiamo avuto di recente conforto e sostegno nell'intervento del presidente emerito della Corte Costituzionale Zagrebelsky che è un profondo conoscitore del diritto e della Costituzione e che ci ha dato ragione» dice ancora Ingroia.

Per Ingroia se si è arrivati a questo punto «è perché il Parlamento non ha legiferato, benché vent'anni fa si fosse registrato un caso di vuoto amministrativo. Di fronte a ciò - afferma il Pm - i magistrati altro non possono fare se non applicare la legge così com'è. La politica - conclude - ancora una volta è stata inerte».

Ma è proprio l'intervento di Zagrebelsky, citato da Ingroia, ad aprire un altro fronte polemico. Questa volta tutto interno al quotidiano Repubblica. Il fondatrore del giornale, Eugenio Scalfari, infatti, oggi scrive un durissimo editoriale contro Zagrebelsky, collaboratore del quotidiano, ed autore di un intervento a sostegno dei magistrati di Palermo e contro il Quirinale.