Speciale primarie Pd 8 dicembre 2013
Speciale Elezioni 2013

Marchionne-Montezemolo
scintille sulla Ferrari

foto ferrari sito sketch madda 480
8 settembre 2014
A - A
"Tutti sono utili, nessuno è indispensabili": con queste parole Sergio Marchionne ha "liquidato" Luca Cordero di Montezemolo, in merito all'autodifesa del presidente della Ferrari dopo le ripetute sconfitte del Cavallino.

L'Ad Fiat ha precisato che Montezemolo è suo "grandissimo amico" ma, ha puntualizzato, "quelle che ha detto sono cose che io non avrei mai detto su me stesso. Mi considero essenziale - ha aggiunto - ma sono comunque al servizio dell'azienda". Marchionne si riferisce alle dichiarazioni rilasciate l'altroieri da Montezemolo - "Sono qui per lavorare, ho lavorato ieri e lavorerò domani, resto per altri tre anni" - e ha commentato di provare un "fastidio enorme" nel vedere le macchine Ferrari, che non vincono dal 2008, "in settima o dodicesima posizione", pur avendo "i migliori piloti del mondo, box efficienti, ingegneri veramente bravi".

La replica del presidente della Ferrari è affidata ad uno sfogo raccolto da alcuni siti giornalistici. "La Ferrari ormai è diventata americana", con un chiaro riferimento all'operazione Fiat-Chrysler.