Speciale primarie Pd 8 dicembre 2013
Speciale Elezioni 2013

Monti ai ministri: si lavora a Ferragosto

Legge elettorale, riforme, riunioni di governo e di partito. La crisi non lascia troppo spazio alle vacanze. Ministri: pronti ad eventuali chiamate ferragostane. Monti allo Spiegel: «Preoccupato per toni anti tedeschi in Italia»
crisi, Monti al lavoro
5 agosto 2012
A - A
Legge elettorale, riforme, riunioni di governo e di partito. Modifiche al calendario estivo per “tecnici” e politici e vacanze secondo la linea dell’austerity. Pochi giorni e non molto lontano dai palazzi del potere; c’è da essere reperibili. La crisi non lascia troppo spazio al relax. L’Italia non può permettersi distrazioni.

Monti allo Spiegel: «Preoccupato per toni anti tedeschi in Italia»

Il premier Mario Monti, trascorrerà alcuni giorni sul lago Maggiore, ma sarà per lo più presente a palazzo Chigi per monitorare la situazione. E non sarà il solo. A controllare la ‘macchina’ di governo a Ferragosto ci sarà anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà, in attesa di eventuali convocazioni del Consiglio dei ministri. Agli esponenti del governo è stato chiesto infatti (dal premier) di essere pronti ad eventuali chiamate ‘ferragostane’.

Al momento non sono state prese decisioni, ma si ipotizzano riunioni per il prossimo venerdì e anche subito dopo il 15 agosto, prima di ripartire con il Cdm che sancirà il fine ferie per i ministri, nell'ultima settimana del mese. Mentre il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a Stromboli per una decina di giorni, già prima di Ferragosto dovrebbe fare ritorno nella Capitale.