Speciale primarie Pd 8 dicembre 2013
Speciale Elezioni 2013

Casa Pound, corteo mussoliniano
Iannone: candidiamo a Comune

A Roma partito il corteo. Tra gli slogan: «Se ti tesseri al partito (Pdl, ndr) fai gli impicci con Fiorito». Il leader del centro di estrema destra Iannone: «Ci ispiriamo a Mussolini» | "Roma è antifascista": in piazza anti-CasaPound
24 novembre 2012
A - A
Partito da piazza Mazzini a Roma il corteo nazionale di Casa Pound che terminerà a ponte Milvio. Massimo Solani, giornalista de l'Unità, twitta: un migliaio in piazza, "se questa è una prova di forza..." Gli organizzatori parlano di 6mila manifestanti.

"Roma è antifascista": in piazza presidio anti-CasaPound

AL CORTEO SLOGAN ANTI-MONTI E ANTI-FIORITO
«Monti vattene». «Se tu entri nel Pdl mangi ostriche e fai il ribelle, se ti tesseri al partito fai gli impicci con Fiorito». Sono alcuni slogan dei militanti di CasaPound urlati in viale Angelico, diretti verso Ponte Milvio, dove si concluderà la manifestazione indetta oggi a Roma dal Centro sociale di estrema destra. Altri slogan criticano il capitalismo, la precarietà, le banche e la scuola e la sanità private. I manifestanti hanno acceso dei fumogeni.

In strada ci sono soprattutto ragazzi con occhiali scuri sul viso, jeans e scarpe bianche. Tra loro qualcuno sventola bandiere siriane, spagnole, romene, molte di più le bandiere nere con un fulmine stilizzato al centro del Blocco studentesco. Tra i ragazzi ci sono anche anziani e alcune donne.

IANNONE, CI CANDIDIAMO ALLE COMUNALI
E CI ISPIRIAMO A MUSSOLINI

«Il senso di questa manifestazione è che siamo contro il governo tecnico, non deciso dai cittadini: per risolvere problemi creati dalla Banca mondiale sono stati messi dei suoi esponenti». Lo ha detto Gianluca Iannone, capo di Casapound, alla manifestazione a Roma. Poi ha aggiunto: «C'è chi si rifà a Pol Pot, chi a Marx e chi a Ford. Io voglio avere la libertà individuale di rifarmi a Benito Mussolini sia a livello filosofico che per come concepiva lo stato sociale». Iannone ha poi annunciato: «Ci candideremo alle comunali e alle regionali stiamo mettendo su delle liste importanti. Vogliamo essere in piazza per dimostrare il nostro peso perché qualcuno vuole fare passare l'idea che siamo un gruppetto disorganizzato e sparso. Storace non ci piace e neanche Alemanno. Ci vogliono sempre mettere insieme a qualcuno».

Bus, deviate le linee 30-32-89-271-495-224-280-628. Lo comunica in una nota l'Agenzia per la mobilità.

In testa al corteo lo striscione «Falli piangere» accompagnato dal simbolo di Casa Pound e sopra la scritta le foto del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, il segretario Pd, Pierluigi Bersani, il segretario Pdl, Angelino Alfano, e il presidente del Consiglio, Mario Monti,


Una distesa di bandiere con il simbolo di Casa Pound e diversi striscioni lungo il corteo, tra cui: «Riprendiamoci i nostri soldati- Governo Monti incompetente» e «I nostri lavoratori, il nostro cibo, la nostra terra! Autarchia europea».

La manifestazione è contro le banche «che strozzano le piccole aziende», contro la riforma delle pensioni «imposta dall'Unione Europea». Il corteo originariamente doveva partire da piazza della Repubblica ma poi l'itinerario è stato modificato su richiesta della Prefettura.