Rock, lavoro e giovani: il Concertone su Unita.it

subsonica concertone
30 aprile 2012
A - A
Il Primo maggio è il giorno del Concertone in piazza San Giovanni a Roma e noi dell'Unità, sul nostro sito www.unita.it, lo seguiamo minuto per minuto. Con notizie, video, foto in tempo reale. Il Concertone resta infatti la principale manifestazione di buon rock gratuita in Italia, richiama circa 700mila persone in piazza. E lo firmano Cgil, Cisl e Uil e tocca i problemi del lavoro che manca, che è precario, che non è tutelato, che è a rischio. E squaderna un bel cast di artisti a cui gli organizzatori aggiungono, alla vigilia, tre nomi di peso: i Subsonica, band tra rock mischiato con elettronica e dj amatissima dai ragazzi, Elisa e i ballerini metropolitani con bidoni e coperchi degli Stomp!

IL COMUNE VUOLE SOLDI (PER LA PRIMA VOLTA)
Il gran concerto si tiene nonostante le polemiche scatenate stavolta dal Comune di Alemanno: per la prima volta da 22 anni (da quando esiste la manifestazione) il 27 aprile scorso ha chiesto 240mila euro per rimborso spese per la pulizia della piazza altrimenti il Campidoglio negava il via libera. L'autorizzazione, assicura l'organizzatore Marco Godano nella conferenza stampa della vigilia, c'è. Il contenzioso - non lo dice - resta. Come resta il sospetto che si tratti di un attacco politico dietro la facciata dei soldi. In tarda serata, Gianni Alemanno affida a un video sul suo blog la proposta del Comune: «Dopo essermi consultato con Bonanni e Angeletti e aver consultato il sottosegretario Catricalà penso che il problema dei costi del Concertone possa essere risolto in questo modo: noi con il governo ci facciamo carico dei 117 mila euro della spesa per la polizia municipale, la Regione dei 25 mila euro per l'assistenza sanitaria mentre le fatture di Ama e Atac saranno a carico del comitato organizzatore».


UN MOMENTO DI BUIO PER I MORTI SUL LAVORO
A metà serata piazza San Giovanni spegne le luci per ricordare i tanti, troppi, morti sul lavoro che negli ultimi mesi hanno funestato anche l'industria della musica nel montaggio palchi. Al che l'organizzatore Mario Godano insiste più volte sul fatto che hanno allungato di una settimana i tempi per montare e smontare il mega-palco, proclama che non esiste alcuna denuncia né super multa a loro carico, “tutti i lavoratori sono in regola”, e a una lettera aperta degli amici di Matteo, l'operaio morto nel crollo del palco della Pausini a Reggio Calabria, risponde: “Li ho incontrati, l'unica risposta è aumentare le soglie di sicurezza”.

I 10 OMAGGI AL ROCK GUIDATI DA MAURO PAGANI
La scaletta riserva un omaggio in 10 brani ai capisaldi del rock. “La Musica del Desiderio” s'intitola il progetto curato da Mauro Pagani che guida la sua ‘resident band’ e l’Orchestra Roma Sinfonietta. Le canzoni, tutte accompagnate da visualizzazioni, sono “Kashmir” dei Led Zeppelin cantato da Raiz, “Jumping Jack Flash” dei Rolling Stone interpretato da Elisa, “Purple Haze” di Jimi Hendrix suonato da Mauro Pagani, “Karma Police” dei Radiohead rivisitato da Manuel Agnelli degli Afterhours, “Heroes” di David Bowie con Samuel, “We won’t get fooled again” degli Who rivisto da Manuel Agnelli, “Shine on you crazy diamond” dei Pink Floyd cantato da Raiz, “Like a Rolling Stone” di Bob Dylan nella cover secondo Eugenio Finardi, “Strawberry Fields Forever” dei Beatles cantato da Elisa, “Hey Jude” dei Beatles con Noemi. "Difficilissimo è stato scegliere - spiega Pagani, compositore, violinista, musicista poliedrico - Ormai la musica leggera ha la sua musica classica. Attraverso questa scelta vogliamo ricordarci cosa voleva dire essere capaci di sognare che il mondo sarebbe cambiato in meglio. La nostra generazione era convinta che avrebbe visto un mondo migliore. Ora l'unico modo che ci traghetterà al futuro è immaginarlo migliore di questo pantano dove pare vietato sperare che le cose cambino. Sono ottimista però, credo che cambieranno".